Cerca nel blog

giovedì 23 febbraio 2012

Un assaggio di Abilmente a Le Corti Venete ed il Grifone

Anche quest'anno, attesissima, arriva la manifestazione più bella di tutta la fiera di Vicenza, qella che noi "Creative" (si fa per dire) sognamo con ansia ed impazienza:
A B I L M E N T E dall'1 al 4 Marzo 2012.


Quest'anno, poi, sarà ancora più speciale e per chi non vuole arrivare impreparata alla grande novità di Abilmente primavera, che è lo Sugar Art & Cake Design, potrà sperimentare la propia creatività e dare libero sfogo alla fantasia grazie alle dimostrazioni di cake design tenute dall’Associazione Italiana Cake Designers presso i Centri Commerciali “Le Corti Venete” di Verona e “Il Grifone” di Bassano del Grappa (VI) sabato 25 e domenica 26 febbraio 2012.

Chiamiamo Marzo insieme per festeggiare la fine dell'inverno

Se non sapete che cosa fare questo fine settimana, vi suggerisco di recarvi a Recoaro Terme per assistere alla Chiamata di Marzo, una manifestazione piuttosto originale che si svolge ad anni alterni; un vero e proprio tuffo nel passato e nelle tradizioni cimbre che vede sfilare nelle vie del centro centinaia di figuranti in costume, con ogni genere di scenografie, che mettono in mostra una straordinaria serie di oggetti, attrezzi e testimonianze della civiltà e della tradizione cimbra.
Insomma è un'occasione per far rivivere storie, mestieri e prodotti del folclore del passato recoarese recuperati dai secoli.
L'origine della festa si perde nella notte dei tempi; testimonianze storiche vogliono che si celebrasse fino agli anni '20 per poi declinare nel periodo tra le due guerre mondiali.





I festeggiamenti iniziano già dal pomeriggio di sabato: alle ore 15 ritrovo in Piazzale Duca d'Aosta per una visita guidata ad una contrada per effettuare l'allestimento di un carro. Alle 16, in Piazzale Dolomiti dimostrazione di taglio legna con strumenti antichi, mentre un'ora più tardi gruppi in costume attraversano le vie e le piazze del centro. Alle 18 verrà celebrata la Santa Messa in lingua Cimbra nella chiesa di Rovegliana, accompagnata dai canti del Gruppo Corale Cimbro di Roara. La giornata di sabato sarà chiusa dal maestro Bicego in teatro con “Racconti di vita: un tuffo nel passato”.
La domenica mattina la manifestazione entra nel vivo già dalle 9 e 30 con musica della tradizione cimbra, mentre la sfilata vera e propria per le vie del centro, veramente molto bella da vedere, inizierà alle ore 14 per concludersi alle 16 e 30 nel piazzale della seggiovia con la premiazione dei carri ed il falò dell'Omo de Paja.
Per maggiori dettagli, vi rimando al sito dell'associazione che cura la Chiamata,dal quale ho tratto le foto qui riportate.

Per l'occasione, i ristoratori locali hanno predisposto tutta una serie di piatti tipici; per chi non li ha mai assaggiati, è possibile provare i famosi "gnocchi con la fioretta" . Io caldeggio il mio locale preferito "La Linte" che, per l'occasione, propone un menu degustazione.


Aggiornamento appuntamenti culturali a Vicenza

Sabato 25 febbraio 2012
Ore 18, a Palazzo Cordellina di Contrà Riale di Vicenza, performance-reading multimediale Tra Noi e l’Utopia. Rivoluzioni sonore di Evgenij Zamjatin.
Evento collaterale ideato dall’Assessorato alla cultura del Comune di Vicenza in occasione dell’esposizione di respiro internazionale “Avanguardia russa: esperienze di un nuovo mondo”, lo spettacolo fonde elementi recitativi ad “inganni” visivo-sonori, avvalendosi delle descrizioni di quel mondo rivoluzionario, anti-utopico e al contempo poetico di Noi, avveniristico e all’epoca censurato romanzo, scritto nel 1920 da Evgenij Zamjatin e accompagnandosi a istantanee tratte dal film Aelita di Ja. Protazanov, già trasposizione cinematografica del noto romanzo di A. N. Tolstoj.
Voce recitante, adattamento e regia Sabina Tutone; strutture sonore e live Mattia Balboni.
Per informazioni: Assessorato alla cultura del Comune di Vicenza tel. 0444 222104 infocultura@comune.vicenza.it

Alle ore 20.45 nella Sala del Ridotto, per la rassegna di danza Luoghi del Contemporaneo del Teatro Comunale “Città di Vicenza” Duetto 1989/2011 (L’importanza della trasmigrazione degli ultimi Sciamani) Progetto Ric.Ci, ideazione e direzione artistica di Marinella Guatterini; assistente alla direzione artistica di Myriam Dolce.
Compagnia Parco Butterfly; coreografia di Alessandro Certini e Virgilio Sieni; musiche di Strawinskji; ripresa di Alessandro Certini con interpreti di Fattoria Vittadini.
Biglietto: intero 15€, ridotto (over60 e under25) 10,60€

Dal libro di Raffello Canteri, con Guido Ruzzenenti e la musica dal vivo dell’ Acoustic Duo, la saga di una famiglia di emigranti italiani, attraverso le vicissitudini di quattro generazioni. Alle 21, il Teatro Impiria presenta Il ponte sugli oceani, un viaggio nei sentimenti, dentro il senso e la geografia della nostra esistenza. Uno spettacolo per capire dove andiamo, cercando di capire da dove arriviamo.
Biglietto: intero 10€, ridotto 8€
Per informazioni e prenotazioni: ufficio Theama Teatro tel. 0444 322525 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18) - cell. 345 7342025 (tutti i giorni dalle 10 alle 18) - Per informazioni@theama.it - www.spaziobixio.com - www.theama.it

Alle ore 21, César Brie si cimenta sul grande I fratelli Karamazov, esasperandone i temi sociali. Il capolavoro dello scrittore russo, strumento di critica aspra sulla società d’allora, diventa spettacolo al Teatro Astra di Contrà Barche 53. Karamazov è pronto a provocare a modo il pubblico, attraverso i classicissimi e torbidi personaggi di Dostoevskij.
Biglietto: intero 15€; ridotto 13€
Per informazioni: ufficio Teatro Astra tel. 0444 323725 – astra@piccionaia.org

Martedì 28 febbraio 2012
Ore 20.45 il pianista Massimiliano Frani incontra Giovanno Battista Rigon: al foyer del Teatro Comunale Un pianista al di là dell’oceano; artisti dalla formazione analoga, ma dai percorsi di carriera diversi. Un confronto tra la realtà americana e quella europea.
Biglietto: intero 10€, ridotto 8€.
Per informazioni: biglietteria del Teatro Comunale tel. 0444 324442 – biglietteria@tcvi.it – www.tcvi.it


___________________________________


Le rassegne espositive ancora in corso…

Fino a domenica 26 febbraio 2012
Dipinti, disegni, stoffe, datati 1910-1930, mai esposti prima d’ora al di fuori dei confini della Federazione Russa, sono chiamati ad una comparazione visuale e semantica con alcune antiche icone russe della collezione permanente di Intesa Sanpaolo. Accade a Palazzo Leoni Montanari grazie alla mostra "Avanguardia Russa. Esperienze di un mondo nuovo" promossa da Intesa Sanpaolo e dal Centro di Alti Studi sulla Cultura e le Arti della Russia dell'Università Ca' Foscari di Venezia, con la collaborazione del Comune di Vicenza.
L’esposizione è visitabile dal martedì alla domenica, con orario 10 – 18.
Biglietto: intero 6€, ridotto 4€.
Sono previsti alcuni percorsi di approfondimento: visite guidate, itinerari tematici con laboratori espressivi, incontri culturali a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Per informazioni e iscrizioni: Palazzo Leoni Montanari call center tel. 800 578875 - www.palazzomontanari.com -Per informazioni@palazzomontanari.com

A Palazzo Cordellina di contrà Riale prosegue la mostra “Libri dell’avanguardia russa. Dalla collezione Marzaduri a Ca’ Foscari”. Le opere presenti fanno parte della collezione di Marzio Marzaduri (1930-1990), studioso appassionato dell’avanguardia russa, per molti anni professore all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Il fondo include testi della produzione letteraria soprattutto degli anni Dieci e Venti del ‘900, libri di pregio dell’avanguardia russa, del futurismo e annovera rare edizioni del simbolismo e del formalismo russo.
La mostra sarà visitabile da martedì a domenica, ore 10.00 – 18.00, con ingresso libero.
Per informazioni: ufficio Consulenza – Biblioteca Bertoliana – tel. 0444 578203 – consulenza@bibliotecabertoliana.it

Prorogata fino a domenica 4 marzo 2012
Alla Casa del Palladio, in corso Palladio 165, è possibile visitare la mostra “Mompracem”, dedicata allo scrittore Emilio Salgari, di cui quest’anno si celebra il centenario della morte. Omaggio ideale reso attraverso le ceramiche di giovani artisti e designer residenti nel vicentino e nel bassanese, chiamati a lavorare attorno al tema conduttore dell’isola. L’esposizione, organizzata dall’Assessorato alla cultura e curata da Stefania Portinari, sarà aperta dal martedì alla domenica con orario 10.30-13 e 15-19.
Ingresso libero
Per informazioni: tel. 0444 222122 – 0444 321354 - uffmostre@comune.vicenza.it

giovedì 16 febbraio 2012

Dal Blog ULTIMISSIME DAL FORNO


Ciao a tutti!
Dal blog di Anna:
giveaway in collaborazione con Cera Novecento! Partecipate perchè c'è la possibilità di vincere alcuni prodotti tra cera bianca decorativa, cera decorativa oro ricco pallido antico, cera d'api neutro e una spazzola per mobili del mitico marchio Cera Novecento. La scadenza è fissata per il 29 febbraio!


mercoledì 15 febbraio 2012

Legumi, nutrienti e pressoché sconosciuti; allora mangiamoli!

Sono stati considerati, negli anni successivi alla guerra, “cibo dei poveri”; oggi con la rivalutazione di tradizioni e riscoperta di cibi salutari, i legumi sono diventati un alimento prezioso soprattutto per le loro caratteristiche nutrizionali: fave, lenticchie, ceci e soprattutto fagioli, sono quelli più utilizzati. Di fagioli se ne contano oltre 500 varietà, una sessantina delle quali commestibili.
Sono una vera miniera di nutrienti e, tra gli alimenti vegetali, i più ricchi di sostanze proteiche e quelli che vantano le proteine di migliore qualità, ma per goderne appieno vanno serviti assieme a un cereale come il riso, il farro, o l'orzo. Vengono consumati sia allo stato fresco che allo stato secco e si prestano ad una grande varietà di preparazioni, dalle zuppe, ai contorni.


Oggi vi propongo di provare una zuppa che non stona per niente con le temperature esterne, fatta con un mix di legumi: 100 grammi di fagioli borlotti, una analoga quantità di ceci, lenticchie verdi e rosse, piselli secchi ed orzo perlato. I legumi vanno mesi in ammollo la sera prima e lasciati tutta la notte.
Per la zuppa si procede con una base di olio, un trito di cipolla, una costa di sedano ed uno spicchio d'aglio, cui vanno aggiunti gli aromi: una foglia d'alloro, salvia, un rametto di timo.
Al soffritto si aggiungono i legumi, assieme all'orzo e a due litri di acqua. Si regola di sale e si lascia bollire a fuoco bassissimo per un paio d'ore, fino ad ottenere la completa cottura dei legumi ed una consistenza della zuppa né troppo densa, né troppo liquida.
Si serve con un giro d'olio e una grattatina di pepe, con fettine di pane bruscato e cubetti di pancetta croccanti.
Ditemi che ne pensate!

martedì 14 febbraio 2012

Ancora su San Valentino

Ho ricevuto alcuni vostri commenti sulla Festa di San Valentino e condivido le perplessità che tutti avete espresso su questa festa; ringrazio soprattutto chi ha apprezzato la citazione di Fabio Volo nella quale mi ritrovo anch'io appieno.

Diciamocela francamente: tutti detestiamo le "feste costruite", soprattutto quelle che sono diventate ad uso e consumo dei commercianti: di baci perugina, di fiori, di gioielli e via dicendo.
Ma non sono solo i commercianti ad aver fatto un business della festa degli innamorati. Ho letto proprio in questi giorni che la città di Verona ha istituito già da otto anni VERONA IN LOVE; si tratta di veri e propri festeggiamenti per San Valentino che durano dall'11 al 14 febbraio, un appuntamento molto atteso e di grande rilievo nel panorama eventi della città.
Manco a dirlo la manifestazione è consacrata al tema dell’amore e al mito di Giulietta ed è ovvio che trovi nel centro storico di Verona una cornice suggestiva ed affascinante.
Sono organizzatori la Provincia di Verona, il Comune di Verona ed il Consorzio Verona Tuttintorno, con il patrocinio della Regione Veneto; pare che il programma sia ricco di eventi ed intrattenimenti tali da soddisfare i gusti di tutti e non solo degli innamorati.
Per dovere di cronaca, ecco il link per maggiori dettagli:
http://www.veronainlove.com/

Aggiornamento appuntamenti culturali a Vicenza - 15 febbraio

Buongiorno a tutti. Ecco il consueto appuntamento con gli aggiornamenti culturali a Vicenza

Mercoledì 15 febbraio 2012
Al via gli appuntamenti dedicati al Carnevale; prenderanno vita alle ore 12 di mercoledì, con l’inaugurazione della mostra artistica ad opera dei ragazzi del Liceo B.Boscardin e di Luca C. Matteazzi. A “perpendicolo” sulla maestosa Piazza dei Signori, la deliziosa cornice della Loggia del Capitaniato ospiterà idee e divagazioni dei giovani artisti, fino a martedì 21 febbraio.
L'ingresso è libero con i seguenti orari: 10/13 e 15.50/19.30
Per informazioni: 349 8719245; www.luca3c.it

Venerdì 17 febbraio 2012
Al Teatro comunale “Città di Vicenza”, l’ Anonima Magnagati presenta alle ore 20.45, Fioidepadana; il quartetto vicentino ripercorre questa volta la storia del nostro Paese nel solito stile spregiudicato e irriverente. In occasione dei 150 anni dell’Unità, uno spettacolo frizzante che con sottile ironia, non mancherà di provocare al punto giusto gli animi: ora verso la riflessione sul contemporaneo, ora su quel che “..in fin dei conti, xe sempre sta!!”
Biglietto: unico 12€ (prevendita 2€)
Per Informazioni: biglietteria del Teatro Comunale tel. 0444 324442 – biglietteria@tcvi.it – www.tcvi.it


Ore 21, presenta il suo nuovo album il pianista Roberto Jonata, nel concerto Colors eseguito nel raccolto spazio del Teatro Bixio di via Mameli; il musicista, torna al pubblico con carnet di brani che attinge alle sonorità della musica classica contemporanea, e che si contraddistingue per un certo qual “contrappunto romantico”; dal significativo titolo, i colori diventano protagonisti e messaggio di speranza, per un’esistenza, ad oggi, in bianco e nero.
Biglietto: intero 10€, ridotto 8€
Per Informazioni e prenotazioni: ufficio Theama Teatro tel. 0444 322525 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18) - cell. 345 7342025 (tutti i giorni dalle 10 alle 18) - info@theama.it - www.spaziobixio.com - www.theama.it

___________________________________


Di seguito le rassegne espositive ancora in corso

Fino a domenica 19 febbraio 2012
Alla Casa del Palladio, in corso Palladio 165, è possibile visitare la mostra “Mompracem”, dedicata allo scrittore Emilio Salgari, di cui quest’anno si celebra il centenario della morte. Omaggio ideale reso attraverso le ceramiche di giovani artisti e designer residenti nel vicentino e nel bassanese, chiamati a lavorare attorno al tema conduttore dell’isola. L’esposizione, organizzata dall’Assessorato alla cultura e curata da Stefania Portinari, sarà aperta dal martedì alla domenica con orario 10.30-13 e 15-19.
L'ingresso è libero
Per Informazioni: tel. 0444 222122 – 0444 321354 - uffmostre@comune.vicenza.it


Fino a domenica 26 febbraio 2012
Dipinti, disegni, stoffe, datati 1910-1930, mai esposti prima d’ora al di fuori dei confini della Federazione Russa, sono chiamati ad una comparazione visuale e semantica con alcune antiche icone russe della collezione permanente di Intesa Sanpaolo. Accade a Palazzo Leoni Montanari grazie alla mostra "Avanguardia Russa. Esperienze di un mondo nuovo" promossa da Intesa Sanpaolo e dal Centro di Alti Studi sulla Cultura e le Arti della Russia dell'Università Ca' Foscari di Venezia, con la collaborazione del Comune di Vicenza.
L’esposizione è visitabile dal martedì alla domenica, con orario 10 – 18.
Biglietto: intero 6€, ridotto 4€.
Sono previsti alcuni percorsi di approfondimento: visite guidate, itinerari tematici con laboratori espressivi, incontri culturali a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Per informazioni e iscrizioni: Palazzo Leoni Montanari call center tel. 800 578875 - www.palazzomontanari.com -info@palazzomontanari.com

A Palazzo Cordellina di contrà Riale prosegue la mostra “Libri dell’avanguardia russa. Dalla collezione Marzaduri a Ca’ Foscari”. Le opere presenti fanno parte della collezione di Marzio Marzaduri (1930-1990), studioso appassionato dell’avanguardia russa, per molti anni professore all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Il fondo include testi della produzione letteraria soprattutto degli anni Dieci e Venti del ‘900, libri di pregio dell’avanguardia russa, del futurismo e annovera rare edizioni del simbolismo e del formalismo russo.
La mostra sarà visitabile da martedì a domenica, ore 10.00 – 18.00, con ingresso libero.
Per informazioni: ufficio Consulenza – Biblioteca Bertoliana – tel. 0444 578203 – consulenza@bibliotecabertoliana.it

giovedì 9 febbraio 2012

Ancora sulle scatole di latta (parte terza)

Oggi, dopo avervi fatto attendere invano le foto delle mie scatole di latta in ( parte 1 e parte 2) vi voglio invitare a fare un giro su di un blog di propietà di una Brocanteuse autentica: Bianca Maria Martelli, meglio nota per gli addetti ai lavori come "La signora delle scatole", proprio per la sua grande passione per antichi fantastici contenitori di latta, e grandissima estimatrice di libri antichi.

Ho avuto occasione di "incontrarla" per caso sul suo blog ed ho avuto subito l'impressione di trovarmi di fronte ad un vero e proprio personaggio.
Ne parlo perchè ha recentemente proposto alcuni posts dove ha pubblicato le foto di alcune scatole di latta della sua collezione privata: non potete immaginare quali meraviglie!!!
Qui sotto c'è un piccolo collage, tanto per stuzzicarvi un pochino...


Se la volete conoscere personalmente, la potete trovare al Mercato dell'Antiquariato di Piazzola sul Brenta (PD) l'ultima domenica di ogni mese presso l'Ex Iutificio - parte coperta del mercato (stand 26) o a Vicenza la seconda domenica del mese in Piazza Castello.

lunedì 6 febbraio 2012

Cupido Vs San Valentino

Anche quest'anno puntuale si presenta il tormentone di San Valentino: dalla vetrine dei negozi occhieggiano grandi cuori rossi e scritte ammiccanti alla ormai prossima festività.
Ma, in realtà, che cosa festeggiamo? Che origine ha la festa più attesa dagli innamorati?


L'origine della festa degli innamorati è un tentativo della Chiesa cattolica di porre termine ad un popolare rito pagano per la fertilità; per gli antichi Romani, infatti, il mese di Febbraio era considerato il periodo in cui ci si preparava all'arrivo della primavera e si iniziavano i riti della purificazione. Verso la metà del mese iniziavano le celebrazioni dei Lupercali, dei che tenevano i lupi lontano dai campi coltivati. I Luperici, sacerdoti addetti a questo culto, si recavano alla grotta in cui, secondo la leggenda, la lupa aveva allattato Romolo e Remo e qui compivano i sacrifici propiziatori. Lungo le strade della città veniva sparso il sangue di alcuni animali, come segno di fertilità, ma il vero e proprio rituale consisteva in una specie di lotteria dell'amore.  I nomi di donne e uomini che adoravano questo Dio venivano messi in un'urna ed estratti a sorte per convivere un intero anno in intimità, affinché il rito della fertilità fosse perpetrato.
I padri precursori della Chiesa erano determinati a mettere fine a questa pratica, tanto che nel 496 d.C Papa Gelasio annullò questa festa pagana, dando inizio al culto di San Valentino, un vescovo che era stato martirizzato circa duecento anni prima.
San Valentino divenne così il patrono dell'amore e protettore degli innamorati di tutto il mondo poiché si narra che egli fu il primo religioso a celebrare l'unione fra un legionario pagano e una giovane cristiana, anche se ci sono più versioni differenti.
Si sostiene che mentre era in prigione in attesa dell'esecuzione si fosse innamorato della figlia cieca del guardiano, Asterius, e che con la sua fede le avesse ridato miracolosamente la vista. Si racconta che prima di morire Valentino le avesse mandato un messaggio d'addio che si concludeva con "dal vostro Valentino", frase che è entrata nell'uso comune ed è diventata sinonimo di Vero Amore per gli innamorati. 
In realtà le vicende riguardanti San Valentino sono piuttosto confuse ed intorno alla sua figura ruotano molte leggende, che riguardano tutte episodi d'amore: la leggenda di Sabino e Serapia, la leggenda della rosa della riconciliazione, la leggenda dei bambini, la leggenda dei colombini.
Comunque sia, la festa di San Valentino è diventata via via più importante; l'uso di spedire "valentine" , cioè cartoline di San Valentino, nel mondo anglosassone risale almeno al XIX secolo. Già alla metà del secolo negli Stati Uniti alcuni imprenditori iniziarono a produrre biglietti di San Valentino su scala industriale e fu proprio questa produzione a dare impulso alla commercializzazione della ricorrenza e, al contempo, alla sua penetrazione nella cultura popolare, fintantochè la tradizione dei biglietti amorosi iniziò a diventare secondaria rispetto allo scambio di regali come scatole di cioccolatini, mazzi di fiori, o gioielli.


Ma che fine ha fatto Cupido, l'angioletto arciere figlio della dea della bellezza e dell'amore, rappresentato come un putto alato che imbraccia l'arco e la freccia che sbadatamente lancia frecce che causano a chi ne è colpito un violento innamoramento?
La sua “fortuna”, rispetto alla fama del santo, è forse da ricercare nell'estetica che, nel caso di Eros (cupido appunto nell'antica Grecia) è sicuramente vincente. Così come è più accattivante la strategia del trafiggere il cuore con una freccia che quella della conversione ad una religione.

Nel combattimento tra Cupido e San Valentino, comunque, il giorno dell'amore resta sempre quello del sacrificio del santo e la festa porta sempre il suo nome; infatti non ho mai sentito parlare di San Cupido o di San Eros.

Ma come dire “Ti Amo”?
C'è chi preferisce la dichiarazione palese, tipo balcone di Giulietta, chi invece è più discreto e si affida alla tecnologia digitale. Ammetto di aver provato un po' di “imbarazzo” apprendendo che esiste un portale web di videodichiarazioni d'amore connesso con le principali piattaforme di social network, dove si ha a disposizione uno spazio per caricare contenuti video registrati con webcam, cellulare e videocamera per gridare al mondo il proprio amore.

Ecco, ma perchè non proviamo ad avere un po' più di fantasia?
Mi piace concludere questo post con una bellissima frase di Fabio Volo:
“Innamorarsi è una droga, amare è una medicina”.
Grande è chi di noi riesce ad amare veramente.

venerdì 3 febbraio 2012

Aggiornamento appuntamenti culturali a Vicenza 3/02/2012

Sabato 4 febbraio 2012
In occasione della mostra Avanguardia russa. Esperienze di un mondo nuovo, alle Gallerie di Palazzo Leoni Montanari avrà luogo un convegno internazionale di studi, in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari di Venezia, dal titolo Pavel Florenskij. Tra Icona e Avanguardia. L’incontro a ingresso libero prenderà il via alle 10, con i saluti e l’introduzione del prof. Giuseppe Barbieri cui seguiranno Le parole del Cosmo con interventi dei prof. Paolo Fabbri e Luigi Perissinotto.
Dopo la visita alla mostra, il convegno riprenderà i lavori alle 15 con la sessione Tra Icona e Avanguardia, presieduta da Luigi Perissinotto, con la partecipazione di Wendy Salmond (Chapman University, California) Valentin Nikitin (Unione degli scrittori di Mosca) e di Kirill Gavrilin (Accademia Stroganov di Mosca).
Per informazioni: 041 2346223; csar@unive.it

Proseguono gli appuntamenti internazionali di Provincia Italiana, laboratorio per ripensare il territorio veneto con azioni, talk, workshop, ideato e organizzato da Fuoribiennale e Centro Studi Usine.
Alle 11 allo spazio Monotono di viale Milano 60, incontro con Flavio Albanese (architetto e collezionista) Luigi Bonotto (imprenditore e collezionista) Diego Marcon (artista). Un dibattito per comprendere lo scarto tra la vita quotidiana, l’arte e l’ambito professionale, a partire dal libro/indagine “Cosa me ne faccio dell’arte? Al lavoro e nella vita quotidiana” edito da Umberto Allemandi & C. in collaborazione con Art For Business. Introduce Valeria Cantoni (presidente di Art For Business) conclude Caterina Seia (manager culturale e membro della commissione scientifica Art For Business) il tutto guidato da Cristiano Seganfreddo (direttore di Fuoribiennale e innov(e)tion value).
Per informazioni e prenotazioni: Fuoribiennale tel. 0444 327166 – Per informazioni@fuoribiennale.org - www.provinciaitaliana.org - www.fuoribiennale.org

Alle 20.45 al Ridotto del Teatro Comunale (viale Mazzini, 39) La variante di Lüneburg. Fabula in musica con Milva e Walter Mramor. Dal romanzo omonimo di Paolo Maurensig un adattamento teatrale con musiche originali, sotto la direzione di Valter Sivilotti; sassofoni Alex Sebastiantutto; soprano solo Franca Drioli, con la partecipazione del Coro “Ensamble Magnificat” di Caravaggio (Bg) preparato dal M° Massimo Grechi. A cura della Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza
Biglietto: intero 28€, ridotto (over60) 22€ , (under25) 14€
Per informazioni: biglietteria del Teatro Comunale tel. 0444 324442 – biglietteria@tcvi.it – www.tcvi.it

Il Teatro Spazio Bixio di via Mameli presenta L’Archibugio. Zanzanù. Il Bandito del Lago, uno spettacolo di Giovanni Florio, a partire dagli studi del prof. Claudio Povolo; basandosi sulla documentazione originale, la storia svelerà i dettagli della vita di Giovanni Beatrice, detto Zanzanù, il bandito del Lago. Allo spettatore, il compito di condannare o salvare un uomo che si batté per i propri ideali.
Biglietto: intero 10€, ridotto 8€
Per informazioni e prenotazioni: ufficio Theama Teatro tel. 0444 322525 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18) - cell. 345 7342025 (tutti i giorni dalle 10 alle 18) - Per informazioni@theama.it - www.spaziobixio.com - www.theama.it

Ore 21 all’interno della rassegna Niente Storie, il Teatro Astra di Contrà Barche, 53 propone Due Lupi di Virgilio Sieni con Luisa e Silvia Pasello. Da Il grande quaderno di Agota Kristof, una fiaba ambientata in un paese dell’Est durante una terribile guerra non meglio precisata. Sulla scena due bimbe; il loro giocare diventa mezzo per superare le avversità. Una realizzazione scenica dai toni fragili, ad opera di un danzatore e coreografo tra i protagonisti di spicco del contemporaneo.
Biglietto: intero € 13, ridotto € 11
A cura de La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione
Per informazioni: ufficio Teatro Astra 0444 323725 – Per informazioni@teatroastra.it – www.teatroastra.it

Lunedì 6 febbraio 2012
Alle 10.30, al Teatro Astra di Contrà Barche, 53, si terrà lo spettacolo per le scuole superiori Io sono Caino; il personaggio biblico funziona da modello: il suo atto crudele contro il fratello è testimonianza di ciò che è stato e che continua a ripetersi senza sapere come. Una guida sul palco, accende e spegne l’interruttore della riflessione, indugiando ora sul presente, ora sul passato lasciando aperta la porta sul futuro. Da una produzione de La Piccionaia I Carrara – Teatro Stabile di Innovazione
Testo di Armando Carrara, regia di Elisabetta Brusa con video e registrazioni di Mauro Forlani.
Al termine dello spettacolo l’attore incontrerà il pubblico.
Biglietto: € 8
Per informazioni: ufficio Teatro Astra 0444 323725 – Per informazioni@teatroastra.it – www.teatroastra.it

Mercoledì 8 febbraio 2012
Alle 20.30 l’Aula Magna del Liceo "G.B. Quadri" (via Carducci, 17) ospita Andrea e Tatiana Bucci, matricole 76483 e 76484 liberate ad Auschwitz il 27 gennaio 1945; il toccante incontro aperto al pubblico, dal titolo Viaggio nella memoria, sarà introdotto dalla prof.ssa Mary Pilastro
L’appuntamento, inserito nelle celebrazioni per la Giornata della Memoria, è a cura del Liceo "G.B. Quadri", in collaborazione con il Centro culturale San Paolo onlus
Per informazioni: Liceo Quadri 0444 928877 - liceo@liceoquadri.it - www.liceoquadri.it/gmemoria.htm - Centro Culturale San Paolo 0444 937499 – centroculturale.vicenza@stpauls.it

Primo Novecento. Una “fotografia” di quel che accadeva in campo musicale in Austria, Francia e Spagna nei tormentati anni a cavallo fra Ottocento e Novecento, questi gli ingrediente del concerto raffinato che propone la 102ª Stagione Concertistica della Società del Quartetto di Vicenza al Teatro Comunale con il Divertimento Ensemble. Il gruppo orchestrale fondato nel 1977, è oggi una delle maggiori realtà (a livello europeo) specializzate nel repertorio del Novecento e soprattutto in quello contemporaneo, nell’ambito del quale svolge un’intensa attività di studio, ricerca e diffusione, guidato da Sandro Gorli e accompagnato dalla splendida voce del soprano Alda Caiello. In programma musiche di De Falla (Siete canciones populares españolas), Ravel (Chansons madècasses), Schönberg (Kammersymphonie op. 9), e Strauss (Kaiserwalzer op. 437 nella trascrizione per piccolo ensemble curata da Schönberg).
Inizio alle 20.45.
Biglietto: intero € 25, ridotto over60 € 20, ridotto under25 € 12.
Per informazioni : Società del Quartetto di Vicenza tel. 0444 543729 - www.quartettovicenza.org - biglietteria del Teatro Comunale tel. 0444 324442 - www.tcvi.it


____________________________________

Le rassegne espositive ancora in corso…

Fino a domenica 19 febbraio 2012
Alla Casa del Palladio, in corso Palladio 165, è possibile visitare la mostra “Mompracem”, dedicata allo scrittore Emilio Salgari, di cui quest’anno si celebra il centenario della morte. Omaggio ideale reso attraverso le ceramiche di giovani artisti e designer residenti nel vicentino e nel bassanese, chiamati a lavorare attorno al tema conduttore dell’isola. L’esposizione, organizzata dall’Assessorato alla cultura e curata da Stefania Portinari, sarà aperta dal martedì alla domenica con orario 10.30-13 e 15-19.
Ingresso libero
Per informazioni: tel. 0444 222122 – 0444 321354 - uffmostre@comune.vicenza.it


Fino a domenica 26 febbraio 2012
Dipinti, disegni, stoffe, datati 1910-1930, mai esposti prima d’ora al di fuori dei confini della Federazione Russa, sono chiamati ad una comparazione visuale e semantica con alcune antiche icone russe della collezione permanente di Intesa Sanpaolo. Accade a Palazzo Leoni Montanari grazie alla mostra "Avanguardia Russa. Esperienze di un mondo nuovo" promossa da Intesa Sanpaolo e dal Centro di Alti Studi sulla Cultura e le Arti della Russia dell'Università Ca' Foscari di Venezia, con la collaborazione del Comune di Vicenza.
L’esposizione è visitabile dal martedì alla domenica, con orario 10 – 18.
Biglietto: intero 6€, ridotto 4€.
Sono previsti alcuni percorsi di approfondimento: visite guidate, itinerari tematici con laboratori espressivi, incontri culturali a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Per informazioni e iscrizioni: Palazzo Leoni Montanari call center tel. 800 578875 - www.palazzomontanari.com -Per informazioni@palazzomontanari.com