Cerca nel blog

venerdì 26 ottobre 2012

CioccolandoVi per una pausa dalla dieta


Udite, udite, tregua alla dieta!!
Inizia il weekend più dolce dell’anno, nel centro storico di Vicenza dove, dal 26 al 28 ottobre ritorna “CioccolandoVi”, rassegna completamente dedicata alle delizie di cacao, con i più noti maestri cioccolatieri e tante occasioni per gustare ottimo cioccolato, sia italiano che estero, di produzione artigianale.

Saranno 30 le ditte partecipanti, provenienti da tutta Italia, con una buona prevalenza di cioccolatieri piemontesi. Nelle piazze dei Signori, Biade, piazzetta Palladio, contrà Garibaldi (piazza delle Poste) saranno allestiti 53 stands dove si potrà trovare il meglio della produzione italiana del cioccolato, al latte o fondente, nei vari cru, o speziate, biscotti e torte al cacao, tartufi, praline, cremini, dragées; e ancora, creme spalmabili, tazze di cioccolata calda di vari tipi e liquori al cacao.

Gli stands saranno aperti al pubblico da venerdì 26 ottobre dalle 13 alle 22, sabato 27 ottobre dalle 10 alle 2 di notte e domenica 28 ottobre dalle 10 e fino alle 20.

Sono previste anche interessanti iniziative collaterali con spettacoli di burattini, di giocoleria per bambini e con le biciclette. Inoltre alcuni Ristoratori vicentini, anche quest’anno, mettono in moto la loro creatività proponendo nel loro menu golosi e curiosi piatti con il cacao come ingrediente principale Per un elenco dei locali che aderiscono all'iniziativa vi rimando al sito dei Ristoratori vicentini e per maggiori dettagli, al sito dell'organizzazione.

mercoledì 24 ottobre 2012

Il Passsato rivive a Verona con Arsenale Vintage Market




Per gli amanti del Vintage, ecco il prossimo evento a Verona: da venerdì 26 a domenica 28 ottobre l’Associazione RetròBottega propone la 5ª edizione della manifestazione Arsenale Vintage Market, con i migliori collezionisti di oggetti vintage all'interno di due padiglioni espositivi e con un grande spazio all'aperto nel suggestivo complesso dell'ex Arsenale di Verona, vicinissimo a Castelvecchio.
La mostra-mercato sarà suddivisa tra Area Vintage e Area Remake, e trasformerà l'ex Arsenale in un suggestivo spazio dove vedere, toccare, acquistare abbigliamento, accessori e oggetti vintage di alto livello qualitativo.

Arsenale Vintage Market ospita, per quest'edizione, "Militaria - Moda, Stile e Ricerca", una mostra che nasce dalla collaborazione tra la famiglia Targetti, che da 30 anni colleziona vestiario e oggettistica militare, ed Enrico Grigoletti di Contemporary Standard, magazine online di moda, architettura e cultura maschile. Militaria propone una selezione di capi e di accessori, per mostrare al pubblico come la la moda militare sia al centro della ricerca stilistica degli ultimi 30 anni.

Sono previsti anche degli eventi musicali collaterali:

Venerdì 26 ottobre sul palco di Arsenale Vintage Market si esibiranno "Roberta e i Negroni", una formazione nostrana composta dagli Home, uno dei più quotati gruppi pop-rock in circolazione, e la voce femminile e sbarazzina della cantante Roberta.

Sabato 27 ottobre alle ore 19.30 aprirà la giornata musicale il blues di "Hank Haint" direttamente dalla Gran Bretagna. Alle 22.00 sarà invece il turno del rock’n’roll di "Little Taver & His Crazy Alligators", inimitabile rocker emilano, il più improbabile e (mal) riuscito incrocio tra Elvis, Buscaglione, John Belushi e Little Tony. In oltre quindici anni di carriera ha messo a ferro e fuoco mezza penisola diventando un vero e proprio mito vivente. Luciano Ligabue che gli ha cucito addosso il ruolo di Kingo nel suo Film "Radiofreccia" e gli ha fatto presentare i suoi concerti più importanti.

Domenica 28 ottobre dalle 16.30 sarà il turno del "Trio Marrano", due cantanti ed un vocalist accomunati dalla passione per le armonizzazioni vocali del Trio Lescano. Riproporranno i grandi successi del repertorio swing italiano della prima metà del 1900 in uno spettacolo in cui la musica è arricchita da passi di tip tap e da gags nello stile dell’epoca. Una dimensione di musica e danza in stile anni '30 e '40

Ecco gli orari del Vintage Market:
Venerdì 26 ottobre dalle 17.00 alle 24.00
Sabato 27 ottobre dalle 11.00 alle 24.00
Domenica 28 ottobre dalle 11.00 alle 20.00

Unico neo della manifestazione: è previsto il pagamento dell'ingresso con un costo di 5,00 €.
Per maggiori dettagli, vi rinvio al sito dell'organizzazione Associazione Retrobottega

martedì 23 ottobre 2012

Abilmente 2012: c'ero anch'io!!!

E no, basta; ad Abilmente c'ero anch'io e ve lo voglio proprio dire.
Nonostante la marea di gente, nonostante i trolley delle signore che, senza tu te ne renda conto, ti fanno scapicollare malamente, nonostante tutto... mi è piaciuta, come sempre, un sacco.
Si sa che sono più comoda perchè gioco “in casa” dato che abito in provincia di Vicenza, ma non posso proprio mancare a questa stupenda manifestazione!
Ho visto di tutto e di più; non ho fatto foto che, purtroppo ho visto non essere gradite da molti standisti, ma voi siete tutte più brave di me.

Che dire? Tutto eccezionale, grandi idee sia per il prossimo Natale che per le patite del riciclo. Musa ispiratrice, la grande Luisa De Santi, in arte Crochetdoll che, cordialissima e gentilissima, mi ha dato la carica giusta!

lunedì 22 ottobre 2012

Prossime manifestazioni a Vicenza

Fino al 28 ottobre
AB23 - contenitore per il contemporaneo (ex Chiesa dei SS. Ambrogio e Bellino in contrà S. Ambrogio 23) ospita "Se il grano non muore", la mostra di Silvano Tessarollo, artista bassanese che ha costruito sui temi dello spazio specifico e sull’azione che il tempo opera su di essi la propria cifra stilistica. Organizzata dalla Fondazione Vignato e curata da Julia Draganovice Elena Forin - LaRete Art Projects, in collaborazione con l’Assessorato alla cultura, l’esposizione presenta due installazioni dal forte carattere evocativo.
Apertura giovedì e venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. L'ingresso è libero. Per informazioni: info@fondazionevignato.it


Fino al 18 novembre
Da tempo le creazioni di food design, intese come oggetti con cui si mangia, a forma di cose da mangiare, o come cibi presentati in modi creativi e inconsueti, hanno risvegliato l’interesse di critica e pubblico, dando vita ad apposite rassegne, fiere ed eventi a tema. Anche a Vicenza, dopo il successo d’edizione 2010, torna una mostra dedicata a questa tematica. Accade a Casa Cogollo detta del Palladio, in corso Palladio 165, con la mostra "Menù - food design".
L’esposizione, organizzata dall’Assessorato alla Cultura, a cura di Stefania Portinari, realizzata grazie al sostegno di Fondazione Cariverona e gruppo Gemmo, nell’ambito de "La città dell’architettura", sarà aperta fino al 18 novembre 2012, dal martedì alla domenica, con orario 10-13, 15-19. L'ingresso è libero .
Per informazioni: uffmostre@comune.vicenza.it - tel. 0444 222122 - 0444 321354


Fino al 20 gennaio 2013
Nella Basilica Palladiana, restituita alla città lo scorso 5 ottobre dopo il complesso restauro che l’ha trasformata in moderno contenitore culturale, è possibile visitare la mostra "Raffaello verso Picasso - Storie di sguardi, volti e figure", a cura di Linea d'ombra (aperta da lunedì a giovedì ore 9 - 19 / venerdì e domenica ore 9 - 20 / sabato ore 9 - 21). Sviluppata in quattro differenti sezioni tematiche, la mostra ripercorre la storia del ritratto e della figura dal '400 al '900 attraverso le opere di celebri artisti.
L'esposizione è sponsorizzata dalla Fondazione Cariverona e realizzata anche grazie al contribuito di Comune di Vicenza, Linea d’ombra e dei due main sponsor, UniCredit e il Gruppo Euromobil.
Per informazioni e prenotazioni: call center 0422 429999 - biglietto@lineadombra.it

In occasione della riapertura della Basilica, sarà inoltre attivo un "biglietto unico museum card" (acquistabile presso le biglietterie del Teatro Olimpico e del Museo del Risorgimento e della Resistenza) che consentirà l'accesso a sette sedi museali: il Teatro Olimpico, la Pinacoteca di Palazzo Chiericati (da poco riaperta al pubblico in occasione della mostra "Cinque secoli di volti. Una società e la sua immagine nei capolavori di Palazzo Chiericati"), il Museo Naturalistico Archeologico, il Museo del Risorgimento e della Resistenza, il Museo Diocesano, le Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari e il nuovo PalladioMuseum. In occasione della mostra vi sarà anche l’apertura straordinaria di Palazzo Thiene.
Per informazioni: http://www.comune.vicenza.it/vicenza/manifestazioni/turisti.php/74301

martedì 16 ottobre 2012

“Il Fiero”:un po' fiera, un po' mercato, con prodotti a chilometro zero.




A Vicenza, in Campo Marzo il 20 e 21 ottobre arriva “Il Fiero", mercato di prodotti agricoli, artigianato e baratto.
Un po' fiera, un po' mercato, con prodotti a chilometro zero: finalmente una manifestazine interessante, al passo con i tempi.
Una volta al mese Campo Marzo si animerà dei tanti espositori aderenti ad un progetto che parte dalla tradizione per offrire all’acquirente moderno un consumo sostenibile e per portare nel capoluogo quello che viene prodotto nel territorio. Nel campo alimentare, ma non solo: al Fiero si troveranno infatti prodotti agricoli e piatti tipici, manufatti dell'arte e dell'artigianato, zone per il gioco dei bambini, animali da corte, spazi adibiti all'esibizione di artisti di strada e un’area interamente riservata al baratto tra privati (evviva!).

Si svolgerà quindi con regolarità ogni terzo fine settimana del mese nell'area di viale Dalmazia che attraversa Campo Marzo, sia per rivitalizzare un parco così bello e centrale, che per valorizzare la filiera corta dell’agroalimentare locale e gli altri prodotti di qualità in un periodo storico in cui la promozione del territorio viene indicata da tutti come il vero futuro dell’economica sostenibile.
Attorno a questa nuova proposta si sono coalizzate le associazioni di categoria, tanto da far diventare il Fiero un punto di ritrovo, dove bere un bicchiere con gli amici, guardare l'esibizione di qualche artista e ascoltare buona musica. 

Finalmente quindi un luogo ed un evento diverso dal solito, dove fare la spesa 'come una volta' e mostrare ai bambini gli animali della fattoria; al Fiero c'è spazio anche per i privati con un'intera area dedicata al baratto, quasi cose se si trattasse di un vide grenier cioè di una possibilità di svuotare le cantine!
Una occasione in più per i collezionisti.

In parallelo all’iniziativa è stato allestito il sito internet www.ilfiero.it dove sarà possibile acquistare on line, direttamente dai produttori, quanto proposto a Campo Marzo, con la stessa garanzia di qualità dei prodotti e a prezzi concorrenziali.

Al momento sono già una sessantina gli espositori che hanno deciso di partecipare all’iniziativa, ma c'è ancora la possibilità di aderire al progetto contattando l'associazione “Il Fiero” alla mail: info@ilfiero.it.

Chi intende accedere all’area baratto dovrà essere iscriversi preventivamente nella categoria degli “hobbysti”.
Per informazioni: www.ilfiero.it

lunedì 15 ottobre 2012

Abilmente in fiera a Vicenza - Edizione Autunno 2012




La prossima edizione di Abilmente, la più importante manifestazione italiana dedicata alla manualità creativa, si svolge presso la Fiera di Vicenza dal 18 al 21 ottobre 2012. Anche quest'anno saranno presentate tendenze ed ultime novità nel mondo dell’hobbistica creativa per mettere in risalto la manualità declinata attraverso le tecniche più disparate: dal patchwork al cucito creativo, dallo scrapbooking al country painting, dal ricamo al bijoux.

Anche quest'anno elemento caratterizzante saranno i corsi e le dimostrazioni che si tengono durante la manifestazione presso gli stands e le aree-atelier: ne sono previsti oltre 1000! Ai corsi si affiancano anche le numerose pubblicazioni che è possibile consultare presso le librerie presenti in fiera, per tenersi sempre aggiornati sulle tendenze del settore.

Per quanto riguarda gli Atelier Creativi, anche in questa edizione l’offerta è ricchissima, dato che ocupano una superficie di oltre 1.200 mq; gli atelier sono intesi come aree dinamiche e coinvolgenti dove la dimensione laboratoriale e quella espositiva si fondono, diventando veri e propri set con ambientazioni suggestive di grande impatto estetico.
Il tessuto domina incontrastato come nell’Atelier del Patchwork, organizzato in collaborazione con l’Associazione Nazionale QuiltItalia, a cui partecipano attivamente, tenendo corsi e dimostrazioni, le più importanti associazioni di patchwork del Veneto.
L’Atelier del filato e del feltro, presenta le prestigiose creazioni di artiste feltraie ed esperti tessitori che terranno corsi e dimostrazioni sulle varie tecniche di tessitura e di lavorazione del feltro.
Spopola nel web e sulle riviste la lana, materiale duttile declinato in moltissimi modi, coinvolgendo moda e arredamento. L’Atelier della lana presenta non solo le creazioni in lana di artiste che illustreranno la loro tecnica con corsi e dimostrazioni, ma anche installazioni artistiche di “yarn bombing” che vede l’utilizzo della lana per rivestire arredi urbani. Non mancherà un coinvolgente knit cafè dove scambiarsi idee e suggerimenti sferruzzando tra un dritto e un rovescio.

Le aree dimostrative si caratterizzeranno come spazi dinamici in cui scoprire in anteprima le novità e le tendenze grazie alla presenza delle più importanti aziende del settore,che ci coinvolgeranno, attraverso i numerosi corsi e dimostrazioni; sarà un’occasione unica per sperimentare materiali e tecniche innovative in un contesto dinamico e coinvolgente.
Nelle aree dimostrative sarà possibile cimentarsi con le tecniche e le attrezzature più innovative come le macchine da cucire di ultima generazione, i colori per il tessuto, le paste modellanti di facile utilizzo,tutto per personalizzare e rendere uniche le nostre creazioni.

Il Salone dedicato al mondo del ricamo e del merletto, giunto alla sua terza edizione, porta sul palcoscenico la tradizione rappresentata dal recupero delle tecniche più antiche e l’innovazione rappresentata dalla ricerca di disegni ispirati alla contemporaneità.
Oltre all’ampia area commerciale interamente dedicata al ricamo, 22 tra scuole e associazioni di ricamo, saranno protagoniste della mostra “Omaggio all’arte del Novecento”, nella quale verranno realizzati quadri che si ispirano allo stile e alle opere pittoriche degli artisti del Novecento.

Le Mostre saranno numerose.
Al tema del patchwork è dedicata la mostra internazionale proposta dal SAQA (Studio Art Quilt Associates),la prestigiosa associazione di artisti che si dedicano alla Quilt Art organizzata in collaborazione con Carrefour Euroéen du Patchwork in Val d’Argent.
“Tessitura da indossare” è il titolo della mostra che presenterà una selezione di artisti tessili che realizzano opere da indossare, ricche di spunti e di stimoli per chi vuole avvicinarsi al mondo del telaio e dell’arte tessile.
Protagoniste della Creatitivà 2012 è il titolo del concorso organizzato da Hobbydonna ed Edizioni Lumina. Le più belle creazioni selezionate per il nuovo Calendario 2013 e l’Annuario 2012 saranno protagoniste di un’affascinante mostra fotografica in uno spazio dedicato.

Come di consueto nell’ edizione autunnale torna l’area dedicata ad operatori sociali, educatori ed insegnanti con tanti corsi, dimostrazioni ed incontri in cui la creatività viene vista “come didattica e terapia”. L’obiettivo è di proporre a chi opera nel mondo della scuola e del sociale o a chi si appresta a farlo, percorsi esperienziali imperniati sull’uso della manualità creativa, con una particolare attenzione al tema del riuso e riciclo creativo.
Si rinnova anche il consueto appuntamento con il convegno nazionale di ArteTerapia organizzato in collaborazione con ArTea, Arte terapeuti associati, che si terrà sabato 20 ottobre 2012.
Immancabile l’appuntamento con i Laboratori Creativi rivolti agli operatori sociali, educatori ed insegnanti, con tanti corsi e dimostrazioni per imparare ad usare la manualità creativa con spirito critico e responsabile verso l’ambiente e la natura.
Nell’Atelier del riciclo creativo artisti, creativi ed associazioni esporranno manufatti e progetti realizzati con materiali di scarto.
Il progetto Fiera Vicenza Educational, nato dalla collaborazione di Fiera di Vicenza con Comune di Vicenza e Associazione Artigiani di Vicenza permette di unire la conoscenza degli artigiani alla curiosità dei bambini, che potranno diventare per un giorno, dei piccoli creativi.
Durante la manifestazione si terranno inoltre incontri formativi sul tema della manualità creativa e delle tecniche artistiche applicati agli ambiti della didattica e della terapia.

ABILMENTE 2012 – EDIZIONE AUTUNNO avrà luogo presso la Fiera di Vicenza, dal 18 al 21 OTTOBRE 2012 Padiglioni Centrali: F - B - G - I
Ingresso Ovest (Pad. F)
Ingresso Est (Pad. G)
Ingresso Pad. I
L'ORARIO di APERTURA è il seguente
Tutti i giorni orario continuato: 9.30 – 19.00
L'INGRESSO è a pagamento.
Intero: € 11,00
Ridotto: € 9,00 ragazzi tra i 13 e i 18 anni, over 60, gruppi superiori alle 25 persone, pre-registrazioni sul sito della manifestazione e depliant promozionali.
Ridotto: € 8,00 possessori di carta Famila ed Emisfero. Una tessera vale per l'ingresso di una persona.
Ingresso gratuito: bambini tra gli 0 e i 12 anni (compresi), disabili e relativi accompagnatori.

Per ulterioriinformazioni è possibilie contattare
abilmente@vicenzafiera.it
0444/969111.

Io ci sarò!!!! E voi?


Domenica al mercatino


Che domenica da favola ho trascorso!!!!
E già, finalmente, dopo anni ed anni, sono stata a Portobuffolè per il mercatino dell'antiquariato. Non avete idea di quanto avessi desiderato in passato di potervi andare e di quanto, sabato notte, abbia ascoltato se fuori pioveva. Già perchè si era stabilito che si sarebbe partiti solo nel caso non piovesse. Domenica mattina mi sono alzata mooolto presto, sia per controllare il tempo, che per fare la consueta passeggiata con la cagnolina, dato che sapevo che gli amici mi attendevano intorno alle 7.
Certo il tragitto da casa alla meta è stato lungo e noioso, ma ne è valsa la pena, non solo per il mercatino, ma per il Comune stesso che ho trovato veramente molto interessante.
Ecco alcune note storiche.
Chiamato in epoca romana Septimum De Liquentia, Settimo sul Livenza, per la sua distanza in miglia romane da Opitergium, oggi Oderzo, ha sempre avuto nei secoli un'importante posizione strategica essendo sorto su un isolotto nel mezzo del fiume Livenza stesso, al confine quindi tra la Marca Trevigiana e il Friuli. Il nome probabilmente deriva dal castello, Castellarium Portus Buvoledi, IX secolo. Bova, che significa canale, fossa avrebbe dato questo nome. Però alcuni ritengono che il termine derivi dalle bufaline, barche usate per il trasporto delle merci da quel luogo fino al mare. Proprio per questo nel basso Medioevo aumenta progressivamente di importanza, in particolar modo nel 1307 quando Gaia da Camino (1270-1311), figlia di Gherardo signore di Treviso citata da Dante nella Divina Commedia, diventa la "proprietaria" del paese ricevendolo in dono per testamento dal marito Tolberto. Col passaggio alla Repubblica di Venezia il paese perderà progressivamente di importanza, fino a quando nel 1797, con la caduta di Venezia sotto il dominio napoleonico e, più tardi, sotto l'Austria, inizia la sua decadenza. All'inizio del XX secolo alcuni penseranno di sopprimere il Comune per unirlo a quello vicino di Mansuè. Ancor'oggi infatti Portobuffolè è il più piccolo comune della provincia di Treviso e conta solo 739 abitanti.



Veniamo invece al mercatino che ho visitato tutto incentivata dalla bella giornata, fresca, ma particolarmente piacevole.
Gli espositori erano tutti collocati in centro storico all’interno delle vecchie mura; siamo entrati, come suggerito dai locali, dall’antico ponte che vedete nella foto. Poi per Via Da Molin, passando per Piazzale Ghetto e poi rientrando per Via Businello, ammirando Piazza Beccario e Piazza Vittorio Emanuele II. Ci siamo goduti non solo gli stands ma anche il fascino delle antiche palazzine con i particolarissimi viottoli laterali, i porticati e quel “sapore antico” di passato splendore che fa da cornice all’anima del mercato stesso rendendo piacevole la passeggiata alla ricerca dell’oggetto giusto, quello che doveva chiamarmi, che voleva appartenermi, che sapeva già che sarebbe diventato mio......

Ho trovato l'offerta degli stands molto varia e curata, caratteristica di quasi tutti i mercatini dell’antiquariato della marca trevigiana; pochissime esposizioni di oggetti a terra o su scatoloni frutto di svuotamenti di cantine o vecchie soffitte, se non limitate alle occasioni di “tutto ad un euro”. E' comunque piacevole, in certi casi, mettersi a rovistare, in cerca di quel bicchiere o piatto spaiato che è andato rotto nel servizio di casa, o in quell'oggetto che proprio non ci serve e che una volta a casa ci pentiamo di aver acquistato perchè non sappiamo dove metterlo.

In generale i banchi erano curati nell’aspetto e nella merce selezionata, spesso monotematici o più variegati, per hobbysti, collezionisti, amanti dell’antiquariato, del vintage o semplici curiosi.
A detta della mia amica,esperta in ceramiche e porcellane d'epoca,la merce esposta era di valore, dato anche il notevole numero di acquisti che le ho visto fare. Ho visto macchine da cucire Singer, come quella della mia nonna, montature di occhiali, cappelli e accessori vintage, un girello per bambini in legno, scatole in latta, gioielli e bigiotteria d'epoca.
E' sicuramente da frequentare per gli appassionati di militaria, per gli scripofili o per i collezionisti di dischi in vinile.
E per gli acquisti? Ci vediamo al prossimo post, se le foto fatte col cellulare saranno almeno decenti.

giovedì 4 ottobre 2012

Appuntamenti a Vicenza dal 4 ottobre

Giovedì 4 ottobre, ore 18.30
Al Galla Caffé, per la quarta edizione di "Vicenza e la Montagna" (l’iniziativa promossa dall’Assessorato alla cultura in collaborazione con i club alpinistici della città: Club Alpino Italiano, Giovane Montagna, Gruppo Alpinistico Vicentino, Società Alpinisti Vicentini) Heinz Grill, Florian Kluckner e Francesco Cappellari presentano il libro "Arrampicare nella valle del Sarca" (Idea Montagna).
Mentre martedì 9 ottobre alle 20.45 nella sala cinematografica Ekuò Patronato Leone XIII viene mostrato il film "Piccola Terra" di Michele Trentini (60° Trento Film Festival) alla presenza di registi e interpreti.


Venerdì 5 ottobre, dalle 20.30
Cresce l’attesa per la riapertura della Basilica Palladiana, dopo l’imponente restauro durato 5 anni. L’inaugurazione è affidata a una grande festa di piazza: si esibiscono sul palco allestito in Piazza dei Signori: il Pedrollo Brass Ensemble del Conservatorio di Vicenza, seguito da Antonella Ruggiero e dalla PFM. Durante la serata (dalle 21 all'una di notte) è possibile visitare la mostra "Raffaello verso Picasso – Storie di sguardi, volti e figure" in anteprima straordinaria (solo con acquisto del biglietto alla biglietteria, senza prenotazione e al costo speciale di 10 euro, salvo riduzioni). L’esposizione, curata da Linea d'ombra e sponsorizzata dalla Fondazione Cariverona, con il contribuito di Comune di Vicenza, UniCredit e Gruppo Euromobil, raccoglie una novantina di quadri di illustri artisti provenienti da musei dei vari Continenti e da alcune collezioni private, che ripercorrono la storia del ritratto e della figura dal '400 al '900.
Dal 6 ottobre 2012 al 20 gennaio 2013 la mostra resta aperta dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 19, venerdì e domenica dalle 9 alle 20, sabato dalle 9 alle 21.
Altri eventi, mostre, rassegne culturali di rilievo sono previsti in città nel periodo di apertura della mostra "Raffaello verso Picasso", per approfondimenti


Sabato 6 ottobre
Alle 17, ai Giardini Salvi, si esibisce la Wind Band del Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza, da tempo di fatto vera e propria banda musicale della città, composta anche da tanti giovanissimi sotto la guida di Cesare Montagna, per la rassegna curata dall’Assessorato alla cultura "Musicalcentro 2012, aspettando la Basilica". Si ricorda, inoltre, che fino a domenica 7 ottobre, dalle 7.30 alle 20, semore ai Giardini Salvi, è possibile ripercorrere la via sottostante il loggiato dell’ex-fiera campionaria di Vicenza, riaperta al pubblico in occasione di "Public City", un workshop di respiro internazionale che dal 28 al 30 settembre ha riunito a Vicenza una trentina di giovani progettisti. Ingresso libero
Per informazioni: infocultura@comune.vicenza.it

Sabato 6, in piazza dei Signori, con inizio alle 20.45, si tiene la seconda serata dedicata all'inaugurazione della Basilica Palladiana, dopo la grande festa di piazza di venerdì 5. Questa volta l'omaggio all’edificio simbolo di Vicenza avviene con un concerto della Banda Musicale della Polizia di Stato "Tradizione e Modernità" diretta dal maestro Maurizio Billi e affiancata dalla cantante statunitense Cheryl Porter, da tempo amata dal pubblico per le sue doti vocali che le consentono di mescolare spirituals, gospel, classica e jazz. L'evento è sostenuto da Fiera di Vicenza. In caso di maltempo il concerto si terrà al Teatro comunale.

Dopo il successo della Notte Bianca tenutasi lo scorso 21 settembre, l’associazione "I portici di corso Fogazzaro", in collaborazione con l’Assessorato al turismo, propone "Musica in Corso": band musicali vicentine, sfilate, danze e spettacoli di teatro e giocoleria per bambini animano corso Fogazzaro a partire dalle 12 con il concerto aperitivo della band Les Manouches Bohémiens; alle 16.30, invece, è il turno della banda itinerante Murga Saltinbranco che sfila a base di ritmi afro-brasiliani da piazza San Lorenzo a piazzetta dei Carmini. Alle 18 si esibiscono i Guitaricious per un concerto aperitivo, affiancati dal duo di artisti di strada "I 4 Elementi".


Sabato 6 e domenica 7 ottobre, ore 21
Prosegue il 65° Ciclo di Spettacoli Classici al Teatro Olimpico, dopo le intense emozioni regalate dalla prima mondiale del "Paradiso" di Eimuntas Nekrosius e dall’Antigone di Anita Caprioli, in scena, questa volta, Medea dell’autrice e regista palermitana Emma Dante con i fratelli Mancuso e la compagnia Sud Costa Occidentale. L’eroina di Euripide compie sulla scena un viaggio che è al tempo stesso un’opera d’amore e un atto estremo di libertà contro le regole, in nome dell’istinto.
II 65° Ciclo di Spettacoli Classici è promosso dall’Assessorato alla Cultura in collaborazione con la Fondazione Teatro Comunale, realizzato con il contributo della Fondazione Cariverona, con il sostegno di Unicredit e di Trivellato spa, in collaborazione con Il Giornale di Vicenza per la Cultura.
I biglietti sono in vendita alla biglietteria del Teatro Olimpico (Piazza Matteotti 3) la sera dello spettacolo, dalle 19 alle 21, e alla biglietteria del Teatro Comunale (viale Mazzini 39 - tel. 0444 324442 - biglietteria@tcvi.it), sul sito del Teatro Comunale (www.tcvi.it) e in tutte le filiali della Banca Popolare di Vicenza. Il prezzo dei biglietti è di 28 euro (intero), 22 euro (ridotto over 60), 18 euro (ridotto under 30).
Per informazioni: www.tcvi.it/nekrosius - infolimpico@tcvi.it


Domenica 7 ottobre, ore 17

Nell’Odeo del Teatro Olimpico, a conclusione del progetto "Classici contro 2012" (a cura di Alberto Camerotto e Filippomaria Pontani dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, in collaborazione con l’Assessorato alla cultura e il liceo classico "Pigafetta" di Vicenza, l’Associazione Italiana di Cultura Classica di Venezia, il Centro di studi "Antropologia e Mondo Antico" dell’Università di Siena) l’assessore alla cultura Francesca Lazzari, i prof. Stefano Strazzabosco e Luigi Spina premiano i vincitori dell’omonimo Premio di scrittura per ragazzi, accompagnati dagli interludi musicali di Simone Scabardi (violino), Giulio Cisco (violino), Davide Cattazzo (viola) ed Enrico Maderni (violoncello). Presenta Daniela Caracciolo. Al termine dell’incontro, Alberto Camerotto e Filippomaria Pontani presentano il volume "Classici contro" (Mimesis edizioni).
L'ingresso è libero.


Fino al 28 ottobre

AB23 - contenitore per il contemporaneo (ex Chiesa dei SS. Ambrogio e Bellino in contrà S. Ambrogio 23) ospita "Se il grano non muore", la mostra di Silvano Tessarollo, artista bassanese che ha costruito sui temi dello spazio specifico e sull’azione che il tempo opera su di essi la propria cifra stilistica. Organizzata dalla Fondazione Vignato e curata da Julia Draganoviæ e Elena Forin - LaRete Art Projects, in collaborazione con l’Assessorato alla cultura, l’esposizione presenta due installazioni dal forte carattere evocativo.
Apertura giovedì e venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. L'ingresso è libero
Per informazioni: info@fondazionevignato.it


Fino al 18 novembre

Da tempo le creazioni di food design, intese come oggetti con cui si mangia, a forma di cose da mangiare, o come cibi presentati in modi creativi e inconsueti, hanno risvegliato l’interesse di critica e pubblico, dando vita ad apposite rassegne, fiere ed eventi a tema. Anche a Vicenza, dopo il successo d’edizione 2010, torna una mostra dedicata a questa tematica. Accade a Casa Cogollo detta del Palladio, in corso Palladio 165, con la mostra "Menù – food design".
L’esposizione, organizzata dall’Assessorato alla Cultura, a cura di Stefania Portinari, realizzata grazie al sostegno di Fondazione Cariverona e gruppo Gemmo, nell’ambito de "La città dell’architettura", sarà aperta fino al 18 novembre 2012, dal martedì alla domenica, con orario 10-13, 15-19. L'ingresso è libero.
Per informazioni: uffmostre@comune.vicenza.it - tel. 0444 222122 - 0444 321354

mercoledì 3 ottobre 2012

Indietro nel tempo con Valeggio veste il Vintage



Se Domenica 7 ottobre non avete impegni, vi suggerirei di fare un giretto a Valeggio sul Mincio in occasione dell'8° edizione di "Valeggio Veste il Vintage", appuntamento con moda, abbigliamento, accessori d'epoca e modernariato. Dopo il grande successo delle precedenti edizioni, torna uno degli eventi più glamour della provincia di Verona. La mostra sarà aperta presso Piazza Carlo Alberto dalle 9.30 alle 21.00 ed in caso di maltempo la manifestazione si svolgerà presso la struttura coperta del Mercato Ortofrutticolo di Valeggio sul Mincio, in Zona Artigianale.

Si tratta di un magnifico viaggio indietro nel tempo, per riscoprire modelli della raffinata tradizione sartoriale anni '50 o i rivoluzionari capi d'abbigliamento anni '70, tutti esemplari facenti parte delle collezioni di famosi stilisti.

Saranno disponibili tanti accessori ricchi di fascino come: cappelli d'epoca, preziosi bijoux americani, occhiali, borse, ma anche valigie, bauli e molto altro… tanti oggetti che siamo ormai abituati a vedere solo in foto d'epoca.

Sono previsti anche alcuni eventi collaterali. Infatti la ricerca di stile che ispira tutta la manifestazione riguarderà anche il gusto: durante la giornata sarà possibile degustare prodotti tipici valeggiani e non solo, proposti da gastronomie, ristoranti e pastifici artigiani locali. L'atmosfera della giornata sarà resa ancor più vivace concerti musicali che si alternano nell’interpretare classici jazz, soul, e disco.
Lucio Stramare propone per quest'edizione la mostra sugli occhiali "L'Arte del Vedere", un percorso sulla storia dell'occhiale dal Quattrocento fino ai giorni nostri. Non solo una mostra di oggetti vintage, quindi, ma di un vero e proprio percorso che spiega l'evolversi estetico e tecnico dell'occhiale. E non mancherà la mostra di auto e moto d'epoca.
Tanti gli espositori, professionisti provenienti da tutta Italia, che già partecipano alle più importanti fiere del settore (Vintage Selection di Firenze, Mercante in Fiera di Parma, Next Vintage Show di Pavia, Mercato dei Navigli a Milano, Il Mercato dell'Antiquariato di Valeggio sul Mincio) e che, oltre alla vendita al dettaglio, curano anche un'attività di ricerca e creazione di archivi storici del costume, preziosa fonte di documentazione per stilisti e redazioni di moda.
Chissà che dopo non vi venga voglia di fare come me e ritirare fuori dall'armadio capi ormai dimenticati da reinventare e rivivere... sempre ammesso che si riesca a reinfilarci dentro!