Cerca nel blog

venerdì 17 maggio 2013

Meraviglie del verde in Franciacorta con “Giardinaria” - 25 e 26 maggio a Rovato (BS)



Agli amanti del giardinaggio suggerisco di non perdere l'appuntamento previsto per il 25 e 26 maggio p.v a Rovato in provincia di Brescia, all’interno del contesto unico dei giardini di Castello Quistini, storica dimora franciacortina.

Organizzata dall’Associazione Florovivaisti Bresciani e Castello Quistini, “Giardinaria” è la mostra mercato che presenta il meglio di florovivaismo, arredo da giardino, prodotti ed attrezzature per il proprio angolo verde, in un’apoteosi di colori e profumi, con più di 30 espositori selezionati in base alle varietà di piante proposte.
Non mancheranno infatti esemplari e rarità di succulente e cactacee, rose in vaso antiche, moderne, inglesi e ad alberello, peonie e ortensie di diverse varietà, orchidee da interni e da giardino, stagionali e vivaci perenni, piante rare e officinali come l’ormai famosa Stevia, il dolcificante naturale, aromatiche molto particolari come il “Solanum muricatum” , meglio noto come melone-pepino, ma anche piante di Goji, benefica e antiossidante naturale, e l’Asimina Triloba, pianta dalle numerose proprietà nutrizionali. Ci saranno anche agrumi, piccole piante di ulivo e oleandri, frutti antichi ed esemplari di piccoli frutti di fragole, lamponi, ribes e uva spina, piantine da orto, attrezzatura per il giardino, sistemi di irrigazione e nuovo sistema di posa prato.
Per chi invece vuole arredare e rendere più accogliente il proprio angolo verde ci saranno bellissime sculture di animali in ferro, ceramiche fiabesche artistiche per giardini ed orti, arredo, divani e sedute realizzati con materiali riciclati, gazebo e fioriere in metallo.





Qualche parola meritano anche i giardini di Castello Quistini; ormai conosciuti da tutti gli appassionati del verde e delle gite all’aria aperta, da metà Maggio mettono in mostra quello che è sicuramente uno degli spettacoli più affascinanti della Primavera: la fioritura di oltre 1500 varietà di rose da collezione tra antiche, moderne ed inglesi immerse tra ampi spazi verdi e angoli nascosti di giardino, accompagnando il visitatore nel bellissimo labirinto di rose, un labirinto all’italiana suddiviso per aree che identifica la storia della rosa fino ai giorni nostri.
Sarà inoltre possibile pranzare e degustare del buon Franciacorta grazie al servizio ristoro curato dell’Azienda Agricola Barboglio de Gaioncelli, che per l’occasione preparerà due piatti a base di erbe e fiori, a dimostrazione del fatto che fiori ed erbe, oltre che essere ammirati, possono anche servire per condire piatti ed insalate.
Non mancheranno spazi dedicati ai bambini con laboratori e materiale didattico per spiegare e illustrare il mondo segreto di gufi e uccelli; giocando e divertendosi potranno imparare a conoscere il mondo di volatili, insetti e rapaci.

“Giardinaria” è organizzata in collaborazione con il Comune di Rovato ed il patrocinio dell’Assessorato all’agricoltura della Provincia di Brescia e ha come media partner Radio Vera e Radio Bruno, Qui Brescia e Gardenia, la nota rivista di giardinaggio che sarà presente alla manifestazione nella giornata di Sabato.

Dove: Castello Quistini,
Via Sopramura 3a – Rovato (BS)
sabato 25 e domenica 26 Maggio dalle 10,00 alle 20,00
Per maggiori dettagli:

giovedì 9 maggio 2013

Stufa del tuo capo? Portalo al mercato.



Stamattina proprio non sono riuscita ad ignorare questa simpatica cartolina. 
Passavo, per caso.  E per caso ho letto: "Stufa del tuo capo?" 
Istantaneamente si è aperto un mondo, una specie di stream of consciousness, un rosario interminabile di pensieri. 
E mi sono ritrovata tra me e me, a bofonchiare sul capo, sulla capa, sui capetti; ad elencare tonnellate di situazioni che mi tocca subire e delle quali sono veramente stufa e a sognare di poter portare tutto al mercato.
Ero talmente concentrata nel mio "BASTA!" interiore, che non ho più pensato alla cartolina. 

Dato che l'ho portata con me in borsa, una volta a casa l'ho ritrovata. 
Recuperata un po' di serenità, ho visto che si tratta di una interessantissima e molto ben orchestrata pubblicità di alcuni punti di raccolta organizzati da Prisma Ambiente, presso i mercati che si svolgono a Vicenza al Quartiere Santa Croce Bigolina in via Fratelli Rosselli e Laghetto in via dei Laghi. 

Attenta come sono nel segnalare queste iniziatve, non posso non rendervene partecipi. 
Infatti dal 10 maggio e ogni primo venerdì del mese, dalle ore 8 alle ore 13, nei luoghi che vi ho citato, vengono raccolti capi di abbigliamento in buono stato quali abiti, maglieria, biancheria, cappelli, coperte e scarpe.
La raccolta riduce la quantità di rifiuti massimizzando il recupero.  Gli indumenti saranno trasformati  nell'impianto di selezione di Vicenza impegnando persone svantaggiate del territorio.
Vorrei citarvi, a tal proposito, alcuni numeri:
Ogni anno le Cooperative Sociali del Consorzio Prisma recuperano oltre 1200 tonnellate di indumenti usati tramite i contenitori dislocati lungo le strade, nelle isole econogiche e nelle riciclerie presenti in 60 comuni della Provincia di Vicenza. 
Il settore indumenti usati impiega attualmente nel complesso 24 persone di cui 13 svantaggiate, più del 50%.

Quindi, se non vi sarà possibile  portare il "capo" al mercato, ricordatevi di non gettare capi di abbigliamento in buono stato, magari fuori taglia o che non vi piacciono più,  perchè possono ancora rappresentare una risorsa per riuso o riciclo. 


E domenica 12 Maggio VALEGGIO VESTE IL VINTAGE


"Valeggio veste il Vintage" è un viaggio a ritroso nel tempo, dove riscoprire la sartoria raffinata dei modelli anni '50, colori e fantasie della moda "beat" anni '70, cappelli d'epoca, bijoux americani, occhiali, borse e accessori, ma anche "pezzi unici" per collezionisti e archivi del costume, preziosa fonte di documentazione per stilisti, produzioni cinematografiche e redazioni di moda. 
Ogni appuntamento di "Valeggio veste il Vintage" è arricchito da una mostra a tema. In questa edizione con "Viaggio intorno al cappello", curata da Paolo Crescimbeni di Arte e Viaggi, si ripercorre un secolo di moda, stili, materiali e tecniche di lavorazione del cappello, un accessorio considerato, fino ai primi decenni del ‘900, irrinunciabile per completare con raffinatezza ed eleganza il proprio look. Oltre cento gli esemplari esposti: il cilindro da sera, in lucido pelo di lapin; la lobbia "alla Churchill"  in feltro rifinito in canetè di seta; il casco coloniale anni '20; il tricorno Veneziano; cloche ed eleganti cappellini anni '30 ornati di piume, oltre a tutta una serie di originali copricapi, provenienti da mezzo mondo. 

Accanto a queste creazioni di alto artigianato, sono esposti anche rari atrezzi ed utensili per la realizzazione dei cappelli, recuperati da fabbriche italiane ed estere: modelli di teste in legno, piega-tesa a pressione, misura-circonferenze e conformatori per sagomare cappelli su misura. Completa la mostra una raccolta di pubblicità italiane e straniere dei più noti marchi di cappelli da uomo.  

La ricerca di stile che ispira tutta la manifestazione riguarda anche gusto e tradizioni enogastronomiche: durante la giornata è infatti possibile degustare prodotti tipici valeggiani e del territorio veronese, proposti da gastronomie, ristoranti, pastifici artigiani ed aziende vinicole locali. 

Fanno da sottofondo alla giornata gruppi musicali, che si alternano nell'interpretare dal vivo classici jazz, soul e disco, con arrangiamenti originali dalla forte personalità. 
Uno spazio espositivo sarà dedicato interamente alle auto e moto d'epoca

La manifestazione è organizzata da Associazione Percorsi, in collaborazione con Associazione Pro Loco Valeggio, Arte&Viaggi, e con l'appoggio dell'Amministrazione Comunale. 
Per maggiori informazioni: 045.7951880  - 349.8739767  -  349.6130690

domenica 5 maggio 2013

Bassano del Grappa - Villa Giusti del Giardino - Vintage e non solo: eventi 2013



Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza,  merita sempre una visita. A maggior ragione se siete amanti del Vintage o  se vi piacciono le rose.  A tal proposito vi segnalo, con un po' di anticipo, in modo che possiate programmare le uscite, Rose in Villa Giusti: XI Edizione  il 18-19 maggio 2013 e Vintagemania 5: Quando la moda torna di moda 24-25-26 maggio 2013.

Rose in Villa Giusti è promossa ed organizzata dalla Fondazione Domenico Tolio Onlus, con finalità benefiche; è una manifestazione che ruota attorno al fiore per antonomasia, la rosa, proposto in tutti i modi possibili: dalla mostra mercato di vivai specializzati a numerosi artigiani che propongono in vendita prodotti di arredo, cura della persona e sfiziosità alla moda. All’interno della Villa saranno esposti anche veri e propri capolavori del ricamo.

Vintagemania 5: Quando la moda torna di moda. Nata nel 2011 è subito diventata un evento cult a diffusione nazionale. La manifestazione che si sviluppa in due edizioni, primavera-estate e autunno-inverno, ospita espositori provenienti da tutta la penisola  che propongono creazioni del passato, con un occhio di riguardo per la moda ed i suoi accessori, libri, dischi in vinile e molti altri oggetti tornati di “moda”. Nel parco delle Villa, inoltre, si potranno ammirare esempi di vintage legati al mondo dei motori quali moto e auto d’epoca, il tutto inserito in una cornice a dir poco straordinaria. 






venerdì 3 maggio 2013

Vicenza torna alla tradizione con un mercato di cibo e fiori

Con il mese di maggio tornano le iniziative che ti fanno venire voglia di uscire di casa. A Vicenza Piazza delle Erbe per quattro giorni la settimana si ripopola di bancarelle, come era tradizione negli anni Cinquanta, con un mercato di cibo e fiori. 

 
 
La piazza, infatti, deve il suo nome all’attività che ha ospitato per secoli: commercio di frutta, verdura, piante e fiori. All’ombra della Basilica palladiana, i banchi dei venditori non si vedevano più da decenni, ma dal 7 maggio vi si potrà tornare a fare la spesa. 
Il Comune, infatti, ha deciso di ripopolarla di bancarelle per quattro giorni la settimana, dal martedì al giovedì e il sabato.
La storia di piazza delle Erbe risale ai primi secoli dopo Cristo. Secondo i documenti raccolti dall’associazione Botteghe di piazza delle Erbe, però, l’attività di commercio che spaziava dalla verdura alla frutta, e dalle piante ai fiori, è iniziata nel Duecento. Da quel momento, e fino a metà del Novecento, la piazza diventò la sede della vita commerciale di Vicenza, che dalla frutta e verdura si allargò alle calzature (sotto l’arco degli Zavatteri, che prese il nome dai «ciavatteri», ovvero i ciabattini che lo popolavano), alla carne, al baccalà. Questo tipo di mercato rimase fino agli anni Cinquanta perché arrivarono in seguito postazioni fisse che andarono via via diminuendo fino all’inizio del cantiere di restauro della Basilica Palladiana e al blocco totale del 2006.
Dal 7 maggio ogni martedì mattina troveranno spazio i prodotti a chilometro zero di Coldiretti, in vendita, finora, in piazzale De Gasperi; al mercoledì spazio al mercato settimanale dei fiori con 5-6 banchi, mentre al giovedì e al sabato tornano i prodotti della filiera agroalimentare. La domenica, poi, la piazza sarà occupata dal tradizionale mercato dell’antiquariato, che una volta al mese occupa vie e piazze del centro.

mercoledì 1 maggio 2013

Torna Le piazze dei Sapori per gli amanti della cucina e delle tradizioni locali



Da alcuni anni l’abbinamento cucina e territorio trova la massima espressione nelle piazze di molte città italiane, tra cui anche Verona; infatti da giovedì 2 a domenica 5 maggio nella centralissima Piazza Bra torna la manifestazione "Le Piazze dei Sapori" grazie alla quale le piazze dei più noti centri storici d'Italia fanno da cornice all’evento. 
E' l'occasione per  degustate ed acquistate pietanze regionali e nazionali in abbinamento a prelibati vini in piacevoli banchetti del gusto. Partecipano alla manifestazione centinaia di espositori e rivenditori accuratamente selezionati, che rappresentano il sapore di tutte le regioni italiane: prodotti Dop, Docg, Doc, ma anche particolarità sconosciute al grande pubblico che risvegliano, in questo modo, gusti dimenticati.

Ecco il programma

Giovedì 2 maggio

Ore 14.30 - Apertura degli stand
Ore 18.00 
presso l'area Liston del Gusto - Inaugurazione Ufficiale dell'evento; le autorità cittadine si riuniscono lungo il Liston del Gusto per il taglio del nastro tricolore
presso l'area Dolcemente Verona - Taglio del nastro alla presenza delle autorità cittadine
presso la Feltrinelli Libri e Musica - Presentazione del volume “Buono come il pane”, in collaborazione con Mlal. 100 pagine di ricette delle migliori food blogger italiane, ricavate dagli avanzi del pane 
Venerdì 3 maggio
Ore 9.30 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Caffè Carraro
Ore 10.00 - Apertura degli stand 
Ore 10.30 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Baci di Giulietta
Ore 13.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Sbrisolona 
Ore 15.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Finger food dolci
Ore 17.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Catering De Guidi 
Ore 18.00 presso la Feltrinelli Libri e Musica - Appuntamento con Cinzia Boggian del ristorante La Peca di Lonigo (2 stelle Michelin) che condurrà uno speciale laboratorio di decorazione per la tavola a partire dal suo nuovo libro "Decorazioni... Gourmet" 
Ore 19.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Cantina Domini Veneti 
Ore 20.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Sfogliatine al Recioto 
Ore 24.00- Chiusura degli stand 
Sabato 4 maggio
Ore 9.30 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Caffè Carraro 
Ore 10.00 - Apertura degli stand di vendita e somministrazione
Ore 10.45 presso l'area Dolci Note - Trecento bambini del progetto "una città per la musica" proporranno alcune arie delle opere verdiane, accompagnati dalla Big Band Ritmosinfonica Città di Verona e dal Coro dell'Associazione Musicale A.Li.Ve 
Ore 11.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Baci di Giulietta
Ore 12.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Baci di Dama 
Ore 14.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Torta Italiana 
Ore 15.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio decorazioni di Pastafrolla
Ore 16.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio di Crostine per bambini
Ore 17.00 presso la Feltrinelli Express - Un incontro ricco di sorprese in occasione dell'uscita del libro “La bottega dell'erborista”. Un'antologia con ventuno racconti inediti dedicati alle erbe officinali 
Ore 18.00 presso l'area Dolcemente Verona - Happy Aism, aperitivo il cui ricavato verrà devoluto ad Aism Verona.
Ore 21.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Sfogliatine al Recioto
 
Domenica 5 maggio
Ore 10.00 - Apertura degli stand  
Ore 10.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Baci di Giulietta
Ore 11.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Baci di Dama 
Ore 14.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio di Crostine per bambini 
Ore 15.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Cantina Domini VenetiOre 18.30 presso l'area Dolci Note - Il cantautore veronese Colore presenta in anteprima il suo nuovo lavoro “Io La Notte” un album denso e maturo, in un live ricco di sorprese e di ospiti speciali 
Ore 19.00 presso l'area Dolcemente Verona - Laboratorio Sfogliatine al Recioto
Ore 20.00 presso l'area Dolci Note - Emozioni a breve distanza per Giulio Casale, attore, scrittore, cantautore e straordinario interprete della complessa arte del teatro - canzone. Casale proporrà live ai piedi di Palazzo Barbieri i brani del suo ultimo “Dalla Parte Del Torto”, assieme a qualche omaggio al cantautorato italiano e ai suoi successi del più recente passato
Ore 23.00 - Chiusura della manifestazione