Cerca nel blog

venerdì 26 settembre 2014

Sabato 27 e domenica 28 settembre a Schio (VI) per Mostra Mercato Giardino Jacquard





Ecco una occasione per gli appassionati di fiori: dopo il grande successo di pubblico delle scorse edizioni, ritorna,  in versione autunnale come in origine, la 9^ edizione della Mostra Mercato Giardino Jacquard: una manifestazioneaperta al pubblico che dura due giorni, dedicata ad orchidee, piante fiori e bonsai nella magnifica cornice ottocentesca dell’ ex area Lanerossi, del Lanificio Conte e del Giardino Jacquard. A Schio (Vi)
Sabato 27 e domenica 28 settembre 2014, questo nuovo appuntamento florovivaistico  metterà in mostra spettacolari orchidee, con specie e ibridi coltivati da appassionati Veneti, con la possibilità di assistere a lezioni di coltivazione e di incontrare produttori di fama internazionale che presenteranno in esposizione propri esemplari.
Schio è legata storicamente, culturalmente ed economicamente al complesso industriale del Lanificio Rossi, al quale vuole rendere omaggio attraverso l’allestimento di questa mostra proprio all’interno degli spazi ex industriali, attigui al Giardino Jacquard, del cortile interno della Fabbrica Alta e nell’area espositiva del Lanificio Conte. Verrà inoltre aperta per la prima volta al pubblico la prestigiosa serra che potrà riacquistare il fascino dei tempi passati, grazie a un’esposizione di orchidee.
La mostra di orchidee,  diventata punto d’incontro importante per appassionati italiani e stranieri,  ospiterà varietà rare e pregiate che parteciperanno al concorso “
Best in show Giardino Jacquard 2014”, con premi attribuiti dalla giuria dell’Associazione Italiana di Orchidologia.

Organizzatore dell'evento è il Comune di Schio che si avvale della collaborazione di varie Associazioni orchidofile,  ed è diventato  esso stesso socio Istituzionale dell’A.I.O. (Associazione Italiana di Orchidologia).
Il progetto “Mostra Mercato GiardinoJacquard” e relativa esposizione di orchidee ha una doppia valenza che è quella di recuperare la memoria storica della città e di valorizzare un sito, il giardino romantico, fatto progettare da Alessandro Rossi  ad Antonio Caregaro Negrin e realizzato tra il 1859 e il 1878 e nella cui serra venivano coltivate le orchidee Laelia superbiens, L. perrinii, Vanilla aromatica e Vanda tricolor.
La città di Schio ha acquisito la proprietà nel 2010 e quest'anno, grazie alla collaborazione con il  Comune di Santorso, si realizza  pienamente il progetto  con  il collegamento con il Parco e la Villa Rossi di Santorso: un bus navetta gratuito porterà infatti il pubblico, con visita guidata, a scoprire  alcune stanze della Villa e il parco che, alla fine dell'ottocento, ospitava una scuola di orticoltura e pomologia e un “podere modello”, creati da Alessandro per Rossi applicarvi i più avanzati, all'epoca,  sistemi di produzione agricola.

Come arrivare

La Città di Schio si raggiunge in automobile seguendo la S.S. 46 del Pasubio che parte da Vicenza oppure l’autostrada A 31 Valdastico uscendo al casello Thiene-Schio.

Parcheggi disponibili: (anche a pagamento)
- Parcheggio Dalla Costa (coperto) 330 posti
- Parcheggio Fabbrica Alta (il più vicino) 230 posti
- Parcheggio Stazione 180 posti
- Parcheggio Via Milano 250 posti

La mostra mercato Giardino Jacquard si disloca lungo via Pasubio a Schio (Vi). Presso il Lanificio Conte si terrà la mostra mercato di orchidee, presso la serra del Giardino Jacquard la mostra di orchidee e presso il cortile della Fabbrica Alta vi saranno piante, fiori e bonsai. Sarà inoltre possibile visitare con tour guidato il parco e la villa Rossi, aperti in via eccezionale per l'evento, e collegati alla manifestazione grazie ai bus navetta gratuti. 

 

L'ingresso alla mostra è gratuito.

La storia del Giardino Jacquard



 

Il Giardino Jacquard è uno dei luoghi storici dell’archeologia industriale di Schio, giardino romantico per eccellenza progettato e realizzato tra il 1858 e il 1878 dall’architetto vicentino Antonio Caregaro Negrin su commissione di Alessandro Rossi, famoso industriale dell’epoca e grande appassionato di orchidee; giardino che lo scorso anno è quindi diventato patrimonio della Città e dei suoi abitanti.
Il progetto originario prevedeva la nascita entro quest’area di altri impianti produttivi, che avrebbero affiancato le strutture industriali già realizzate da Rossi nell’area antistante. In realtà presto si convertì la zona in uno spettacolare spazio scenografico, ove si coniugano “natura” ed “architettura” in un insieme di chiaro gusto romantico.
All’epoca, sui tre lati del giardino si trovavano lo stabilimento per la tessitura, il teatro e, sullo sfondo, l’elemento connotativo del giardino: il complesso curvilineo della serra caldo umida, un tempo destinata da Alessandro Rossi alla coltivazione delle orchidee, di cui faceva dono ai grandi clienti della Lanerossi. L’ubicazione e la particolare struttura della serra, dotata di sistemi di riscaldamento e vani di areazione, le vetrate policrome alla veneziana, i due grandi lucernari dei due avancorpi laterali, l’obliquità della falda di copertura del settore centrale, assicuravano una luminosità diffusa, temperatura e umidità adeguate per la conservazione delle famose collezioni di fiori e piante, di cui andava orgoglioso il proprietario .
Nella zona retrostante, verso il pendio del colle, si sviluppa il ninfeo, fatto di percorsi coperti, grotte, scalinate, giochi d’acqua (ora scomparsi), sculture tra l’esotico ed il classico.
Nelle immediate vicinanze del Giardino, sorge la Fabbrica Alta, edificio simbolo del patrimonio industriale di Schio, progettata nel 1861 dall’architetto belga Auguste Vivroux su modello degli edifici industriali dell’Europa del Nord e massima espressione del grande impulso imprenditoriale impresso da Alessandro Rossi a cavallo tra ‘800 e ‘900.

sabato 13 settembre 2014

Padova vintage Festival 12-13 e 14 settembre 2014

Ecco ancora un evento per gli amanti del Vintage: la quinta edizione del Vintage Festival di Padova, evento più seguito nel settore - record di presenze con 35.000 accessi nelle tre giornate del 2013 – che tornerà ad affollare il Centro Culturale San Gaetano da venerdì 12 a domenica 14 settembre 2014 su 500 mq destinati ad inediti percorsi espositivi.
Appuntamento fondamentale e unico nel suo genere, negli anni si è confermato festival sulla cultura dell'immagine e sulla ricerca di stile in chiave contemporary retrò che ha cambiato il modo di vedere e interpretare il vintage.
Attraverso un'attenta proposta di nuovi impulsi creativi nell'ambito della moda, del design e della comunicazione, il festival si è distinto per aver selezionato trend e per aver creato stimoli di mercato rivolti a uffici stile e consumatori più esigenti, seguendo l'esperienza e la
filosofia delle più grandi manifestazioni "buying & selling inspiration".

Il popolo del vintage potrà così tornare ad invadere ogni spazio del Centro Culturale San Gaetano, respirando un clima di euforia creativa in una perenne fusion tra passato e presente, tra l'expo modern retrò, incontri e conferenze esclusive con personaggi del design, della comunicazione ed esperti del costume, laboratori artistici, party serali, esposizioni di artisti internazionali e showcase di aziende leader nel campo del production design e di brand iconici che negli anni si sono succeduti, rendendosi sostenitori della manifestazione e parte integrante di un progetto culturale in costante crescita ed evoluzione.

Seguendo il mood ispirazionale che contraddistingue quest'ultima edizione, il team del Vintage Festival ha selezionato personalità di rilievo che hanno primeggiato nei loro ambiti, in modo da offrire gratuitamente al pubblico ispirazioni, esempi e suggestioni, per affrontare tematiche centrali del panorama culturale e stilistico contemporanei.
Ecco gli ospiti presenti nel programma di quest'anno:
Pippo Baudo, Gualtiero Marchesi, Fabio Novembre, Antonio Marras, Maurizio Galimberti,
Arrigo Cipriani, Bruno Pizzul, Dj Ringo, Paola Maugeri, Pablo Trincia, Rossella Brescia,
Morgan, Claudio Coccoluto e molti altri.
Una cura dei contenuti e del dettaglio studiata per coinvolgere più generazioni in nome della condivisione di idee, visioni ed emozioni: un'attitudine che quest'anno non solo riconfermerà il festival come leader nazionale del panorama vintage, ma che si arricchirà della presenza di Giusi Ferrè , giornalista e critica di moda e costume, nella supervisione dell'area moda & style, e di Davide Rampello, coordinatore dell'area culturale e curatore per quanto concerne la giornata di domenica 14 settembre, di un percorso tematico esclusivo con ospiti di rilievo come Pippo Baudo, Gualtiero Marchesi e Fabio Novembre

La domenica pomeriggio - 14 settembre - un format nel format prenderà il nome di Heritage Connection e si concentrerà nel sviluppare il tema della memoria come sinonimo di qualità, ispirazione e narrazione delle differenze attraverso una serie di appuntamenti che andranno oltre alla lezione frontale o alla semplice intervista e che risponderanno ad un mood tematico creato e curato dallo stesso Davide Rampello, conduttore di ciascun appuntamento.
Stefano Karadjov , professionista padovano, consulente comunicazione del Festival e docente di comunicazione, eventi e web marketing alla Cattolica di Milano e all'Università di Padova, introdurrà alcuni appuntamenti di venerdì 12 e sabato 13 settembre.

Il Vintage Festival rappresenta un'occasione per riscoprire un luogo bellissimo ed esclusivo della città, nel cuore di Borgo Altinate in pieno centro storico : il Centro Culturale San Gaetano, sede ufficiale della manifestazione, ex tribunale del XVI secolo, ora ristrutturato in vetro e acciaio, emblema perfetto del connubio tra passato e presente.
Con i suoi 11.000 mq di spazio espositivo, l'Agorà interno, i tre piani di esposizione e l'Auditorium di 250 posti a sedere, posizionato negli scavi romani dell'edificio, il San Gaetano è attualmente uno dei più grandi centri culturali polifunzionali d'Italia.

Mi piace ricordare che il Vintage Festival sostiene attivamente Team for Children , onlus patrocinante il Reparto di Oncoematologia Pediatrica dell'Ospedale di Padova. Nella scorsa edizione sono stati raccolti e devoluti €18.500 per l'acquisto di materiali elettromedicali.

Per maggiori dettagli:
www.vintagefestival.org

mercoledì 10 settembre 2014

Forlì Fiera Vintage: la moda che vive due volte (19 al 21 Settembre 2014)



Ancora per gli amanti del Vintage. Arriva alla Fiera di Forlì la 16a edizione di “VINTAGE! La moda che vive due volte”; un intero fine settimana per perdersi tra abbigliamento, accessori, bellezza, gusto, grandi firme della moda, stile di vita e musica,  tutto rigorosamente “d’annata”. 
Un’immersione in uno stile di vita diverso, nella moda e nel costume di un  “pezzo di storia" con eventi collaterali egualmente coinvolgenti, come i preziosi archivi storici in mostra, eventi di musica live, spettacoli, corsi di ballo e laboratori a tema. 

I visitatori faranno un tuffo nel periodo che va dagli anni ’20 agli anni ’80, con la moda, il modernariato, articoli da collezionismo, profumi, capi sartoriali dell’epoca, pezzi di design, con un occhio di riguardo al mercato che si è creato intorno ad essi e al mondo del collezionismo.

La fiera si articola su più aree:
VINTAGE - area principale dedicata all'abbigliamento e agli accessori appartenuti al secolo scorso. Questi cimeli, definiti Vintage, sono oggetti di culto attualissimi, che hanno segnato un’epoca e sono rimasti nella memoria collettiva anche grazie alla qualità superiore con cui sono stati prodotti e la possibilità che oggi offrono di reinventare uno stile personale, ricercato e vivace.
REMAKE - Vintage non è solo sinonimo di passato o malinconia del tempo che fu, ma un nuovo modo per guardare al futuro. In quest'area, sartorie creative, piccole aziende artigiane e designer mettono in vendita le loro creazioni frutto di rielaborazione di materiali datati o dismessi, siano essi tessuti, lane, legno, carte da parati o pvc: tutto torna a rinascere sotto nuova forma e colore.
COLLEZIONISMO - area dedicata agli oggetti della memoria e alle curiosità del passato. Qui, piccoli antiquari e collezionisti espongono vinili, latte d'epoca, giocattoli antichi, profumi da collezione, radio, tv, fumetti, libri. In un'atmosfera da marchè-aux-puces, i banchi colmi di oggetti di epoche e generi diversi, offrono la rara opportunità di procurarsi il pezzo altrimenti “introvabile”.
MODERNARIATO & DESIGN - area dedicata al design del Novecento e al modernariato. Gli oggetti creati in quel periodo, frutto del talento di progettisti sensibili all’arte, furono introdotti nella produzione industriale per entrare nelle case e diventare parte della vita quotidiana. In quest’area gli espositori propongono quegli stessi oggetti, oggi ricercatissimi dagli home-designers di tutto il mondo.

QUANDO:
dal 19 al 21 Settembre 2014
DOVE:
alla Fiera di Forlì
ORARI:
- venerdì 14:00 - 20:00
- sabato e domenica 10:00 - 20:00
COSTO INGRESSO:
venerdì, sabato e domenica:
- biglietto intero 7,00 €
- ridotto 5,00 € per over 65 anni, militari, disabili, invalidi
- gratis bambini fino a 12 anni.

sabato 6 settembre 2014

Fiorinsieme con “Small Gardens in the City” - Brescia 6-14 settembre 2014

 
 
Dal 6 al 14 Settembre 2014 in Piazza Paolo VI, la Piazza del Duomo di Brescia, si terrà la nona edizione di Fiorinsieme, l'evento green ideato e progettato da Associazione Florovivaisti Bresciani in collaborazione con il Comune di Brescia, che nel corso degli anni ha attirato decine di migliaia di visitatori trasformando i 1200 metri quadrati di una delle piazze più belle d’Italia in una splendida serra a cielo aperto, con fiori e piante di ogni tipo, incontri sul verde e una mostra mercato con il meglio della produzione florovivaistica della nostra provincia.

Il titolo della nuova edizione è “Small Gardens in the City”, che vedrà l’allestimento di una grande area verde a prato calpestabile e 6 piccoli giardini, come perfette soluzioni per spazi verdi contenuti, progettati e realizzati da aziende costruttrici del verde associate. Tra i piccoli giardini nascerà un piccolo bosco urbano (urban forestry) con alcuni gruppi arborei di specie differenti e alcune specie vegetali con fioriture di effetto ed arbusti particolari, collezioni di perenni e stagionali di pregio dal punto di vista botanico.

Il programma prevede incontri gratuiti in Piazza Paolo VI e, novità di quest’anno, presso il Capitolium in Via dei Musei che per l’occasione si vestirà di piante e fiori, con esperti del verde dell’Associazione Florovivaisti Bresciani che affronteranno importanti argomenti legati al mondo delle piante: dalle aromatiche e officinali ai molteplici utilizzi dell’Aloe e della lavanda, le piante che fanno bene alla salute e i migliori consigli per mantenere un prato o coltivare un orto biologico, fino all’incontro e show cooking il 14 Settembre in Piazza Paolo VI con lo chef Gianfranco Grassi di Buonissimo con dimostrazioni e consigli su come utilizzare le aromatiche in cucina. A conclusione dell’incontro verranno offerti alcuni assaggi.  

Venerdì 12 Settembre dalle 9,00 alle 12,30 è in programma presso la sala auditorium della Fondazione CAB (Via Trieste n°8, Brescia) un importante convegno dal titolo “Il verde come elemento del vivere bene il pianeta”, relatori: Dott. Agr. Lorenzo Bazzana (Capo servizio Tecnico-Economico Coldiretti Nazionale), Prof.ssa Nadia Marchettini (Docente Chimica dell’Ambiente e Beni Culturali – Un. Siena), Per. Agr. Francesco Mati (Pres. Fed. prodotto Florovivaismo Naz.le Confagricoltura), Dott. Antonio Vivenzi (Associazione Nazionale Comuni Virtuosi); Al convegno saranno presenti l’Assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia Giovanni Fava, Alberto Manzo, responsabile Tavolo Tecnico Florovivaismo del Mipaaf Roma, l’Assessore Ambiente e Protezione Civile del Comune di Brescia Giovanni Fondra, il presidente dell’Associazione Florovivaisti Bresciani e Regionale Nada Forbici, Organizazioni agricole provinciali e Alberto Folonari di Fondazione CAB.
Argomento del convegno il legame tra l’ambiente e il verde: l’importanza di realizzare un verde di qualità, elementi di educazione ambientale, funzioni del verde e i benefici in termini di salute.
Domenica 14 saranno invece in programma dimostrazioni e installazioni floreali a cura del “Gruppo Fioristi Professionisti Brescia (ASCOM)” che saranno presenti in Piazza Paolo VI anche per offrire consigli di arte floreale al pubblico.

Nei week-end, una decina di espositori provenienti dalla nostra provincia esporranno le loro principali produzioni per una colorata mostra mercato: piante grasse, orchidee, piantine di lavanda, stagionali, annuali, perenni e molto altro per nove giorni trasformeranno Brescia nella capitale del verde.

Per l’intera durata dell’evento, presso lo storico Hotel Vittoria in Via X Giornate 20, si terrà una mostra fotografica di Ferruccio Carassale, famoso fotografo del mensile Gardenia, dal titolo “Trasparenze”, esposizione di ventiquattro opere, romantiche e misteriose, dedicate alle rose di un giardino dormiente del nord-est italiano.

L’Associazione Florovivaisti Bresciani da ormai molti anni si batte per diffondere una corretta cultura del verde; Fiorinsieme è un grandioso progetto che ogni anno si rinnova nella tematiche ma si impegna sempre ad attirare l’attenzione sui principali argomenti che ruotano intorno al mondo del florovivaismo e della progettazione del verde, come trasmettere le corrette conoscenze botaniche al pubblico e far conoscere e riconoscere il valore e l’importanza dell’intervento di progettisti qualificati,  produttori professionisti, ed esperti costruttori-manutentori di spazi verdi di qualità.

Fiorinsieme, che nell’arco di 8 anni ha potuto contare su decine di migliaia di visitatori per edizione, vuole essere uno stimolo per tutti a pensare la città in modo più “green” perchè un centro storico verde ricco di parchi, giardini e aiuole studiati e mantenuti dai professionisti del settore non può che diventare un modello unico di vivibilità, e perchè no, un modello da esportare anche altrove, portando avanti l’idea di recupero e di sostenibilità ambientale come un nuovo modo di concepire il verde.

Informazioni
Fiorinsieme, dal 6 al 14 Settembre 2014
Piazza Paolo VI (Piazza Duomo), Brescia
Segreteria organizzativa: info@florovivaistibs.it - Tel +39 030 3534008
Ufficio stampa: Andrea Mazza – stampa@florovivaistibs.it – Tel +39 3391351913
www.fiorinsieme.it
www.florovivaistibs.it

Andrea Mazza
Ufficio stampa
Ass. Florovivaisti Bresciani
www.florovivaistibs.it
Mob +39 339 1351913
Mail stampa@florovivaistibs.it
 
Associazione Florovivaisti Bresciani
www.florovivaistibs.it
www.facebook.com/eventiverdibresciani
Tel +39 030 3534008

I 6 “small gardens”

1.       “Il giardino dell’intimità” - Az. Agr. Botturi
2.      “Il giardino di Horai - La montagna della vita eterna” - Az. Agr. Cammarata Ezio
3.      “Un terrazzo tra profumi e salute” - Az. Agr. Il Verde Mariani
4.      “The modern garden” - Az. Agr. Moretti
5.      “Il giardino provenzale” - Vivai Loda
6.      “Il giardino della meditazione” -  Zubani Garden

Programma incontri
SABATO 6 SETTEMBRE
Mostra Mercato
Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo)
Orario: 10.00-19.00
“Trasparenze”, 24 fotografie di F. Carassale (fotografo di Gardenia) dedicate alle rose
Luogo: Hotel Vittoria (Via X Giornate 20)

DOMENICA 7 SETTEMBRE
“Aromatiche e officinali in giardino”, consigli pratici per la cura e l’utilizzo
Docente: Elena Betti
Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo)
Orario: 16.00-16.45
“Aloe: un valido rimedio per la salute”, le molecole bioattive dell’ Aloe benefiche per l’uomo e gli animali
Docente: Chiara Dester
Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo)
Orario: 17.00-17.45
“Trasparenze”, 24 fotografie di F. Carassale (fotografo di Gardenia) dedicate alle rose
Luogo: Hotel Vittoria (Via X Giornate 20)
Mostra Mercato
Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo)
Orario: 10.00-19.00

VENERDì 12 SETTEMBRE
“Il verde come elemento del vivere bene il pianeta”
Verranno affrontate le tematiche legate all’ambiente ed al verde (urbano o in senso lato), l’importanza di realizzare un verde di qualità, collegamenti con Expo 2015, educazione ambientale, le funzioni del verde ed i benefici in termine di salute.
Relatori: Dott. Agr. Lorenzo Bazzana (Capo servizio Tecnico-Economico Coldiretti Nazionale), Prof.ssa Nadia Marchettini (Docente Chimica dell’Ambiente e Beni Culturali – Un. Siena), Per. Agr. Francesco Mati (Pres. Fed. prodotto Florovivaismo Nazionale Confagricoltura), Dott. Antonio Vivenzi (Associazione Nazionale Comuni Virtuosi).
Luogo: Sala Auditorium Fondazione CAB (Via Trieste, 8)
Orario: 9.00-12.30
“Trasparenze”, 24 fotografie di F. Carassale (fotografo di Gardenia) dedicate alle rose
Luogo: Hotel Vittoria (Via X Giornate 20)

SABATO 13 SETTEMBRE
“Salute e benessere con le piante”, come rendere i nostri ambienti di vita, salubri ed energetici!
Docente: Mario Chesini
Luogo: Capitolium, Via Musei
Orario: 16.00-16.45
“L’orto biologico” - Tecniche e consigli per un orto salutare e di qualità
Docente: Angelo Sala
Luogo: Capitolium, Via Musei
Orario: 17.00-17.45
“Trasparenze”, 24 fotografie di F. Carassale (fotografo di Gardenia) dedicate alle rose
Luogo: Hotel Vittoria (Via X Giornate 20)
Mostra Mercato
Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo)
Orario: 10.00-19.00

DOMENICA 14 SETTEMBRE
Installazione floreale a cura del “Gruppo Fioristi Professionisti Brescia” (ASCOM)
I fioristi saranno disponibili per consigli su addobbi floreali
Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo)
Orario: 10.00-12.00
Dimostrazioni di arte floreale a cura del “Gruppo Fioristi Professionisti Brescia” (ASCOM)
Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo)
Orario: 15.00-17.00
“Il prato biologico”, Consigli per camminare su un tappeto erboso naturale
Docente: Andrea Piva
Luogo: Capitolium, Via Musei
Orario: 16.00-16.45
“La lavanda e le sue proprietà”, Dalla coltivazione all’olio essenziale, il rimedio naturale per corpo e mente
Docente: Federica Meneghin
Luogo: Capitolium, Via Musei
Orario: 17.00-17.45
Cucinare con le erbe (Chef Gianfranco Grassi di “Buonissimo”)
Show cooking con dimostrazione e ricette per utilizzare le aromatiche in cucina, a cura dello Chef Gianfranco Grassi di “Buonissimo”. A conclusione dell’incontro verranno offerti alcuni assaggi.
Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo)
Orario: dalle ore 17.30
“Trasparenze”, 24 fotografie di F. Carassale (fotografo di Gardenia) dedicate alle rose
Luogo: Hotel Vittoria (Via X Giornate 20)
Mostra Mercato
Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo)
Orario: 10.00-19.00